The news is by your side.

PS/ Apre la fabbrica del programma per Vieste

15

Parte da oggi la fabbrica del Programma per Vieste che i Socialisti metteranno in rete per aprirla al contributo di tutti. Noi ci impegneremo da subito a cercare le alleanze possibili per attuarlo agendo non per l’interesse del Partiti ma per quello finale del PaesIe e della sua popolazione ,interpretando la politica come servizio per la comunità e non per alcune oligarchie politiche ed economiche i cui interessi spesso collidono con quelli della gente.

 Il programma per Vieste da oggi sarà aperta ai contributi di tutti i cittadini che potranno così contribuire in modo costruttivo , con le loro osservazioni , ad una ipotesi di futuro possibile per la nostra Città.
1) RIQUALIFICAZIONE CENTRO STORICO Attenzione alle problematiche del Centro Storico che veda interventi di recupero delle caratteristiche architettoniche della parte residenziale ma anche di tutta la componente di arredo urbano , onde restituire alle future generazioni di viestani e visitatori un borgo autentico ed unico; questo potra’ aiutare l’attivita’ delle imprese edili e dell’indotto nei prossimi anni e contribuire alla scalata del nostro sistema turistico verso livelli d’eccellenza , che tradotto in termini semplici significa più tranquillità economica per tutti, inutile appare sottolineare che la direzione attuale è quella del progressivo degrado e dissolvimento con perdita di valore aggiunto turistico enorme.
2) COMPARTO EDILIZIA Per quanto riguarda la programmazione di un settore economico importante come quello edile noi proponiamo l’abbandono di un modello di sfruttamento intensivo con alto indice di fabbricazione , e la ridistribuzione delle prossime volumetrie sulle zone collinari periferiche di Vieste , in attuale forte degrado, con più basso indice , molto verde, e la formazione di quartieri a forte connotazione mediterranea e residenziale in sintonia con l’anima del nostro paese in modo che si possa attrarre una fascia di clientela dalla capacità di spesa elevata e nel contempo recuperare al bello anche la periferia. Sottolineamo che tale sfruttamento “più lento e compatibile “ presenta anche vantaggi per tutte le imprese e maestranze locali che così si vedranno sottrarre lavoro da cottimisti esterni meno frequentemente e vedranno perciò il loro lavoro durare più a lungo.
3) AMBIENTE Proponiamo la costituzione di una area costiera marina protetta , individuata con il contributo di tutte le categorie coinvolte ( pescatori,operatori turistici, istituzioni pubbliche delegate al controllo ) e della cittadinanza intera. Tale acquisizione consentirebbe di arricchire il nostro prodotto principe che è il Turismo con la creazione di percorsi nautico-diportistici guidati e non, con le sue sfumature dalla gastronomia alla pura fruizione naturalistico-paesistica , tutto in sinergia col porto turistico ed un sistema di trasporti che andrà sicuramente potenziato; a tal proposito importante sarà la strada che da Vico possa portare alla piana di Peschici e di cui vi è un progetto fattibile, non senza il lavoro comune con le amministrazioni comunale dei paesi interessati, e l’adeguamento dell’aereoporto di Foggia alle esigenze di tutta l’imprenditoria turistica non solo viestana ma garganica, per finire al Servizio Elicotteristico estivo da e per Foggia che si connoterebbe come una chiave di volta importante per la messa in vendita e funzione dei posti barca per Yacht di fascia alta i cui possessori ( in genere molto ricchi ) vogliono estrema facilità di arrivo al porto, tanto per restare alle cose realizzabili . 4) RIFIUTI SOLIDI URBANI. Noi proponiamo per quello che si appresta a diventare il problema dei problemi di tutte le città una svolta radicale e convinta verso la raccolta differenziata vera e non di facciata, la nostra discarica è completa e va messa in sicurezza pena la salute dei concittadini. La raccolta differenziata richiede centri intermedi di separazione dei materiali , ebbene non siamo contro facciamolo dove è possibile ma facciamolo. Il non avere in futuro una discarica nel nostro comune non sara’ un danno economico perché la tariffa per i rifiuti che per esempio pagano attualmente i cittadini di Sannicandro è inferiore a quella che pagano i viestani …solo che i loro denari hanno avuto in passato problemi nel percorso verso Vieste. In futuro tale tassa sarà omogenea per tutti i comuni di ogni ambito territoriale.Certo che questo discorso regge solo al patto che tutti i cittadini paghino il dovuto e noi ci impegneremo perché questo avvenga.
5) OPERE PUBBLICHE.La situazione attuale è drammatica, impianti di depurazione insufficienti, fogne mal progettate con disservizi continui e spreco di prezioso denaro pubblico,serbatoio idrico costruito e non funzionante solo per sciatteria amministrativa,strade dissestate ,aree a verde insufficienti e, piani traffici inesistenti o solo improvvisati a titolo personale, strutture pubbliche cantierizzate che languono per l’inedia quando non per interessi particolari della attuale amministrazione come la piscina , le area polisportive attrezzate , etc. Ebbene noi ci riproponiamo di cambiare tutto e di ultimare da subito tutte le opere di servizio pubblico e di passare ad una nuova fase di programmazione seria del complesso meccanismo di funzionamento del “sistema”Vieste.

Michele Lapomarda
Segretario Partito Socialista – Vieste –


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright