The news is by your side.

Giunta Regionale/ Assestamento conti, Consorzi di Bonifica e Commissari APT

4

Via libera anche al Fondo crediti da 45 mln.

 

 “Si tratta di una manovra di assestamento assolutamente sobria che conferma la buona impostazione del Bilancio di previsione, ed è attenta all’evoluzione del quadro normativo-finanziario delle ultime settimane”. Commenta così l’Assessore regionale al Bilancio Michele Pelillo l’approvazione da parte della Giunta regionale dell’assestamento e prima variazione al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2010. “Le caratteristiche di rilievo contenute nel Ddl — prosegue Pelillo — sono: la norma transitoria che accompagna il Ddl sui consorzi di Bonifica, che è stata approvata contestualmente; l’istituzione nella legge regionale di bilancio del Fondo di Valutazione Crediti, per mettere in sicurezza il Bilancio grazie ad una dotazione finanziaria di 45 milioni di euro e la proroga dei Commissari Apt nelle more dell’imminente Ddl di revisione dell’intero sistema”. Inoltre, la manovra di assestamento prevede un nuovo capitolo di Bilancio in conto capitale per fare in modo di anticipare uno o più interventi già previsti nel Par Fas 2007/2013, che è ancora bloccato.
La Giunta regionale è stata inoltre autorizzata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento di Protezione Civile, ad attuare le procedure per la contrattazione di un primo mutuo quindicinale, per complessivi 12 milioni di euro per il finanziamento delle spese per la prosecuzione degli interventi di ricostruzione nei territori della regione colpiti dal sisma del 31 ottobre 2002. La stessa delibera autorizza l’erogazione diretta delle prime 2 annualità, 2008e 2009 pari ad euro 1.600.000.00 e l’attualizzazione, in 13 anni (dal 2010 al 2022 della parte residua, pari ad euro 10.400. 000,00. La Giunta regionale ha poi preso atto, sempre con la stessa delibera, dell’autorizzazione concessa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, alla contrazione di un secondo mutuo quindicennale (2009- 2013) mediante erogazione diretta della prima annualità,2009, pari a euro 800.000,00 ed attualizzazione, in 14 anni (dal 2010 al 2023) della parte residuale del contributo, pari ad euro 11.200.00,00. La Giunta regionale ha deciso, come richiesto dall’Università di Bari, di avviare le procedure per l’inserimento, nell’Accordo di Programma Quadro “Ricerca Scientifica”, degli interventi di “acquisto Edificio ex Enel” e di “ Ristrutturazione edifici ex Enel e Poste’, in sostituzione di quello precedentemente previsto di ristrutturazione dell’ex Manifattura Tabacchi. Nessuna differenza tra i costi che graveranno per euro 22.043.955,00 a carico delle risorse Fas ( Delibera Cipe n.20/2004 e per euro 9.700.000,00 a carico dell’Università degli Studi di Bari. Quarantaseimila euro sono stati impegnati dalla Giunta per l’adesione, la collaborazione ed il sostegno finanziario della Regione per cinque iniziative per la promozione della partecipazione e della cittadinanza attiva. Si tratta dei Progetti: – Parteci_Piano, ( euro 10.000,00) – Umanizzazione e buone pratiche in sanità (euro 2.000,00) – S.Pa.Ri.Re (euro 4.000,00)
– Bilancio Sociale (euro 30.000,00). La Giunta regionale ha deciso, come richiesto dall’Università di Bari, di avviare le procedure per l’inserimento, nell’Accordo di Programma Quadro “Ricerca Scientifica”, degli interventi di “acquisto Edificio ex Enel” e di “ Ristrutturazione edifici ex Enel e Poste”, in sostituzione di quello precedentemente previsto. 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright