The news is by your side.

Goletta Verde, domani farà rotta a Rodi Garganico

6

Collegamento in diretta nel corso della trasmissione AltaMarea a partire dalle ore 10,30. E’ Rodi Garganico la nona delle 25 tappe di Goletta Verde 2010, la storica campagna di Legambiente dedicata al monitoraggio e all’informazione sullo stato di salute delle coste e delle acque italiane, realizzata anche grazie al contributo di Consorzio Ecogas e Novamont.

Al venticinquesimo anno, Goletta Verde attua un monitoraggio scientifico che va a caccia dei punti critici, mettendo nel mirino le foci dei fiumi e i tratti di mare interessati da fenomeni di inquinamento, dalla mancata o scarsa depurazione agli scarichi illegali. Analisi sullo stato di salute del mare e delle coste, ma anche valorizzazione della biodiversità, consegna delle Cinque Vele ai comuni premiati dalla Guida Blu di Legambiente e Touring Club, promozione delle Aree Marine Protette, battaglie contro i casi di mala gestione e abusi edilizi sui litorali e Bandiere Nere ai pirati del mare: queste le principali attività di Goletta Verde, che come ogni anno sarà anche promotrice di un turismo sostenibile, per incentivare uno sviluppo che valorizzi l’immensa risorsa di cui gode il nostro Paese grazie alle sue coste. Sotto i riflettori anche la pesca di frodo, gli abusi edilizi vista mare – che rischiano di lievitare con i recenti e ripetuti annunci di condono – e gli accessi negati alla spiaggia. Il tour 2010 di Goletta Verde, inoltre, affronterà regione per regione tutti i rischi delle estrazioni petrolifere off-shore, facendo uno screening delle piattaforme esistenti ma anche di quelle future. Ribadirà anche il ‘No’ di Legambiente al nucleare e al carbone, a favore dell’efficienza e delle fonti pulite. Oltre a mettere a fuoco le numerose e annose criticità del mare, il viaggio di Goletta è dedicato alla promozione della sostenibilità, in ogni sua forma, dalle fonti energetiche rinnovabili al turismo ecocompatibile, passando per le aree marine protette, il trattamento delle acque reflue, l’innovazione tecnologica, la chimica verde e più in generale, uno sviluppo sostenibile, capace di valorizzare una delle risorse naturali più preziose del Paese: i nostri 8.000 chilometri di coste. IL PROGRAMMA DELLA TAPPA PUGLIESE: Rodi Garganico Domani, sabato 10 luglio, alle ore 11.00 al porto di Rodi Garganico saluto di benvenuto a Goletta Verde. Saranno presenti Stefano Ciafani, Responsabile scientifico di Legambiente, Franco Salcuni, Segreteria regionale di Legambiente Puglia, e il Sindaco di Rodi Garganico, Carmine D’Anelli. A seguire, alle ore 11.30 circa, Conferenza Stampa a bordo di Goletta Verde sulle minacce che assediano il Gargano, dal cemento vista mare alle trivellazioni di petrolio. Domani, sabato 10 luglio, dalle ore 17.00 alle ore 18.00 Goletta Verde, ormeggiata presso il porto di Rodi Garganico, sarà aperta alle visite a bordo. Domani, sabato 10 luglio, dalle ore 21.00 presso il porto di Rodi Garganico sarà attivo lo stand informativo di Goletta Verde in occasione del concerto dell’Andrea Pagani Jazz Trio, che presenta For the sea, album dedicato al mare. Le campagne a bordo di Goletta Verde – A bordo di Goletta Verde 2010 viaggeranno i progetti di Legambiente che riconoscono nel mare, e nell’ambiente in generale, una risorsa in grado di valorizzare le unicità del nostro Paese, insieme alle iniziative messe in campo per tutelare i diritti dei più deboli. Come, ad esempio, ‘SOS Goletta’, ‘E tu Sali a bordo?’, ‘Nucleare? Respingilo al mittente!’, ‘Handiamo! 2010’, ‘Anno Internazionale della Biodiversità’. Sos Goletta – E’ il servizio messo a disposizione dei cittadini per segnalare tubature che scaricano in mare, o nei laghi, liquidi o sostanze sospette in acqua, tratti di mare o di lago dal colore e dall’odore sgradevoli. Per fare una segnalazione basta inviare una breve descrizione della situazione, l’indirizzo e le indicazioni utili per individuare il punto, le foto dello scarico o dell’area inquinata e un recapito telefonico. Gli SOS si possono inviare via mail, all’indirizzo scientifico@legambiente.it o tramite sms e mms al numero 3460080726. E tu Sali a bordo? – E’ una nuova iniziativa per partecipare a Goletta Verde e sostenere la campagna. Goletta Verde è una grande esperienza collettiva, è di tutti i cittadini e le cittadine che insieme a Legambiente vogliono continuare a lottare, a partecipare e a riappropriarsi del proprio territorio. Quanti vogliano salire a bordo e sostenere le battaglie del veliero ambientalista con il loro contributo possono farlo navigando sul sito www.golettaverde.it. Quello che chiediamo ai nostri visitatori è di ‘metterci la faccia’: vogliamo comporre insieme a tutti gli amici del mare lo striscione del tour di Goletta Verde 2011. Perchè è grazie anche al più piccolo contributo che si possono vincere le battaglie più grandi. Nucleare? Respingilo al mittente! – Spedisci le cartoline che non vorresti mai dover inviare, quelle con le ipotetiche future centrali nucleari, anche in riva al mare. Sostieni la petizione ‘Per il clima contro il nucleare’e respingi simbolicamente al mittente, il governo italiano, il ritorno dell’atomo in Italia! Per scegliere la cartolina e spedire la petizione collegati a www.legambiente.it Handiamo! – Rendere accessibile anche il mare significa far sentire inclusa una persona disabile. Bastano piccoli gesti, come realizzare passerelle e percorsi tattili per fare crescere la cultura del ‘per tutti’. Per questo, insieme a Legambiente, Handiamo! sulle coste italiane per ribadire che l’accesso alla battigia deve essere un diritto inalienabile e garantito. www.handiamo.it 2010, Anno Internazionale della Biodiversità – L’Anno Internazionale della Biodiversità, di cui Legambiente è uno dei partner, è un’iniziativa lanciata dalle Nazioni Unite per sensibilizzare i governi e l’opinione pubblica sul ruolo fondamentale che svolge la biodiversità nell’assicurare la vita sulla Terra. Durante tutto l’anno verranno organizzati, a livello globale, campagne, eventi, conferenze e manifestazioni con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza sui rischi a cui è sottoposta la biodiversità e di promuovere azioni concrete per la sua salvaguardia. www.legambientenatura.it Stop ai sacchetti di plastica – I sacchetti di plastica che vengono utilizzati nei negozi e nei supermercati costituiscono un grave problema di inquinamento ambientale diffuso in tutto il mondo. Ogni anno, a causa dei sacchetti dispersi dell’ambiente muoiono migliaia di pesci, balene, delfini e altri animali. Legambiente lancia una petizione per dire ‘Stop ai sacchetti di plastica’, in nome del rispetto per le specie viventi, per il paesaggio e per la bellezza, per l’ambiente dell’Italia e del Pianeta. La petizione si rivolge, inoltre, agli esercizi commerciali perchè trovino nuove soluzioni e chiede al Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare di impegnarsi a non prorogare ulteriormente il divieto di commercializzazione di sacchi non biodegradabili, non rispondenti ai criteri fissati dalla norma comunitaria EN 13432, oltre il 31 dicembre 2010.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright