The news is by your side.

Lavori Pubblici: le priorità della Capitanata

50

Al lavoro il nuovo assessore, Domenico Farina. Diversi gli interventi in cantiere.

 

 “La manutenzione stradale di un territorio vasto come quello della provincia di Foggia necessita di una programmazione attenta ed intelligente e di una definizione chiara delle priorità di intervento”. Così Antonio Pepe, presidente della Provincia di Foggia, spiega il senso della delibera approvata dalla Giunta dell’Ente di Palazzo Dogana nel corso dell’ultima seduta. “In tempi di ristrettezze e difficoltà economiche – aggiunge l’assessore provinciale ai Lavori Pubblici, Domenico Farina – occorre ottimizzare le disponibilità finanziarie individuando le priorità più stringenti e, contestualmente, sollecitare in modo fermo la Regione Puglia a fare fino in fondo la sua parte, garantendo quei trasferimenti che la Capitanata attende ormai da troppo tempo”.Nell’ambito del Piano Triennale dei Lavori Pubblici e dell’elenco annuale per il 2010, dunque, la Giunta provinciale ha provveduto ad individuare le arterie stradali su cui è necessario intervenire con immediatezza, a fronte di una disponibilità finanziaria di 1 milione 500mila euro. L’elenco degli interventi prevede la bonifica per la caduta di massi delle Strade Provinciali 55 (Monte Sant’Angelo-Macchia), 43 (San Giovanni-Cagnano Varano), 48 (San Marco in Lamis-Sannicadro Garganico); la protezione delle scarpate e la bonifica per la caduta massi delle Strade Provinciali 29 (Foggia-San Marco in Lamis) e 22 (Borgo Celano); la sistemazione con abbassamento del piano viabile per la Strada Provinciale 125 (Ponte Celone-Ponte Lucifero); la messa in sicurezza delle caditoie stradali e la realizzazione di ponticelli con barriere e grate per la Strada Provinciale 95 (Cerignola-Candela); lavori urgenti per il risanamento a tratti saltuari del piano viabile della Strada Regionale 1 (!Candela-Deliceto); la sistemazione del piano viabile a causa di smottamenti per la Strada Provinciale 101 (Candela-incrocio per Foggia); la messa in sicurezza delle caditoie, la realizzazione di ponticelli con grate e barriere e la sistemazione del piano viabile per le Strade Provinciali 137 e 137 bis (Accadia Sant’Agata di Puglia); lavori urgenti per il risanamento del piano viabile per la Strada Provinciale 99 (Candela-Ascoli-Rocchetta Sant’Antonio); la sistemazione del piano viabile per le Strade Provinciali 13 (Torremaggiore-Foggia), 110 (Ordona-Ortanova-Castelluccio dei Sauri); la sistemazione e taglio dell’alberatura stradale nel tratto chiuso al traffico della Strada Provinciale 65 (Ponte Canosa); lavori urgenti di sistemazione del piano viabile nel tratto abitato di Rignano Garganico-Contrada Villanova della Strada Provinciale 22 (Borgo Celano Rignano Scalo); la sistemazione con abbassamento del piano viabile della Strada Provinciale 125 (Ponte Celone ‘Faeto’-Ponte Lucifero); lavori urgenti di sistemazione del piano viabile pe!r la Strada Provinciale 50 (Piano Canale-Carpino).“Intendiamo dare corso rapidamente a questi interventi – annuncia l’assessore Farina – e nel contempo realizzare un elenco dei lavori manutentivi da effettuare con eventuali disponibilità finanziarie ‘esterne’, ossia con il contributo economico diretto della Regione Puglia. È infatti necessario che alcune importanti partite, come ad esempio quella relativa all’assegnazione dei cosiddetti ‘Fondi Introna’, siano celermente definite in modo da dare nuovo ossigeno alle casse dell’Amministrazione provinciale, impegnata in una difficile attività vista l’estensione del nostro territorio e l’acquisizione, avvenuta negli anni scorsi, di diverse arterie precedentemente affidate alla manutenzione dell’ANAS. Ringrazio l’assessore Leonardo Lallo (titolare ‘ad interim’ della delega ai Lavori Pubblici prima dell’assegnazione a Farina, ndr) per il lavoro di monitoraggio svolto nelle scorse settimane, grazie al quale oggi siamo nelle condizioni di attivare una nuova stagione di programmazion!e”. “Vogliamo assolvere con puntualità ad una delle nostre principali competenze – conclude Farina – decisi però a rivendicare una forma di collaborazione istituzionale che appare indispensabile per governare con efficacia una materia così complessa e delicata”.

 

 

 

 

 

Leggere è il cibo della mente
Quest’estate regalati

LA GRANDE IMPLOSIONE
rapporto sui viestani 1970 – 2007
il libro di ninì delli Santi

…”nulla è impossibile a Vieste
dove nulla è possibile”…

———————————————————-

LA CITTA’ VISIBILE
L’odonomastica di Vieste
dall’era antica ad epoca contemporanea
di Matteo Siena

in edicola o librerie
prenotazioni e spedizioni
0884/704191
oppure info@ondaradio.info

———————————————————————-


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright