The news is by your side.

Turismo: gli italiani amano la Puglia e soprattutto il Gargano

58

L’Adoc, associazione dei consumatori, ha realizzato un’indagine che mette a confronto i dati rispetto allo scorso anno ed è ancora la provincia di Foggia a raggiungere il primato. Per l’esattezza Peschici. E’ qui che l’Adoc regionale ha rilevato il prezzo medio più basso di un albergo. Il 18% in meno rispetto allo scorso anno.

 

Gli italiani amano la Puglia, battezzata regina delle vacanze 2010 e su tutto, amano il Gargano. La provincia di Foggia è la meta preferita dai turisti seguita da quelle di Lecce e Brindisi. Sono i primi dati che hanno sfornato l’Osservatorio regionale sul turismo e Federalberghi regionale. In provincia di Foggia l’occupazione delle camere è a un livello record, con il 64,3% supera infatti di gran lunga il dato di tutte le altre province pugliesi. Scalzate Sardegna, Sicilia ed Emilia. Le prenotazioni in Puglia sono superiori alla media italiana, quelle del Gargano, come dicevamo, a quelle del mezzogiorno. Sono tutti più quelli che si registrano rispetto allo scorso anno, sia per le prenotazioni in hotel sia per quelle extra alberghiere. E’ evidente allora che lavorare sulla destagionalizzazione e sulla diversificazione dell’offerta ha prodotto i suoi risultati. E se le prenotazioni sono più elevate, è merito certo, delle bellezze offerte dai luoghi, ma anche dall’atteggiamento delle strutture ricettive, premiate, pure loro, dall’Adoc. L’associazione dei consumatori infatti ha realizzato un’indagine che mette a confronto i dati rispetto allo scorso anno ed è ancora la provincia di Foggia a raggiungere il primato. Per l’esattezza Peschici. E’ qui che l’Adoc regionale ha rilevato il prezzo medio più basso di un albergo. Il 18% in meno rispetto allo scorso anno. Unico segno meno della provincia, difficile da digerire, quello di San Giovanni Rotondo, dove si registra un crollo delle presenze, passate da 60mila dello scorso anno alle 35mila di quest’anno.

 

Leggere è il cibo della mente
Quest’estate regalati

LA GRANDE IMPLOSIONE
rapporto sui viestani 1970 – 2007
il libro di ninì delli Santi

…”nulla è impossibile a Vieste
dove nulla è possibile”…

———————————————————-

LA CITTA’ VISIBILE
L’odonomastica di Vieste
dall’era antica ad epoca contemporanea
di Matteo Siena

in edicola o librerie
prenotazioni e spedizioni
0884/704191
oppure info@ondaradio.info

———————————————————————-


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright