The news is by your side.

Scuola, fra pochi giorni la prima campanella

74

Saranno 96 mila gli studenti che torneranno a scuola. Tante le novità.

 

Manca davvero poco, fra una settimana suoneranno le campanelle di 179 istituti della Capitanata.
Torneranno fra i banchi 96.859 studenti della scuola primaria, media e superiore. Un esercito di ragazzi, dunque, che dovranno fare i conti con il primo problema: acquistare i libri e risparmiare. Qualche piccolo cambiamento è stato messo nero su bianco dalla circolare ministeriale 23 dello scorso marzo. Questa nuova norma, voluta dal dicastero di viale Trastevere, prevede che per 5 e 6 anni – a seconda del tipo di scuola – i docenti sono obbligati a non sostituire i testi adottati in precedenza. Eccezion fatta per quelli che non possiedono gli aggiornamenti on line.
Poi c’è la questione legata al tetto di spesa per l’acquisto dei libri. Secondo il Codacons gli istituti superano del 55% il tetto previsto dal Ministero dell’Istruzione. Questione smentita, invece, da alcuni dirigenti scolastici di istituti foggiani che parlano di uno sforamento pari al 10%. Praticamente per il primo anno di scuola si spenderà per l’acquisto dei libri dai 300 ai 360 euro -spicciolo in più, spicciolo in meno. Le famiglie possono, quindi, optare per il mercato dell’usato. In questo caso il risparmio è garantito.
Fra pochi giorni, infatti, verranno allestiti i classici mercatini e poi – per i più
sigenti – c’è sempre il web che offre davvero un ventaglio di opportunità. Anche i social network si stanno attrezzando con link e gruppi nati per l’occasione. Ed il risparmio è garantito. Ecco allora gli studenti che si attrezzano per vendere ed acquistare libri, stando attenti all’affare e sperando di metter su un piccolo tesoretto.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright