The news is by your side.

Prima Categoria – Continua l’imbattibilità della Gargano Calcio

5

 

La squadra che raggruppa alcuni paesi del promontorio (Vico, Ischitella, Peschici, Carpino e Cagnano) continua a tenere testa alle più blasonate compagine della categoria. Domenica scorsa il pareggio in casa della Stella Azzurra Bisceglie e Lo Campo, Carretto, Carpentieri  e soci si tengono il podio della graduatoria.

"In alto si sta bene – dice subito il tecnico Romeo Mendolicchio che anche domenica ha azzeccato la sostituzione con il giovane Fittipaldi andato a segno – . La prendiamo con serenità, linearità senza eccessi di entusiasmo. Noi non andiamo oltre i limiti, ma è anche giusto che i tifosi si godano questo campionato. Speriamo di restare lassù il più possibile: l’importante non è partire, ma arrivare fino alla fine”. Il tecnico della Gargano calcio, continua ripetutamente a predicare prudenza, ma nessuno può impedirgli di sognare, specie dopo questo bel filotto di partite in cui Martella, Longo e Scirpoli sono stati subito dei protagonisti. A segno ancora il giovane Fittipaldi entrato nella ripresa.

 

"Non è stato decisivo, ma certamente importante – aggiunge il tecnico -. Il merito è suo ma anche del gruppo. La realtà è che il collettivo fa la differenza, è il gruppo che si è rialzato: questo spirito ha fatto fare alla squadra il salto di qualità. Siamo andati sotto parecchie volte ma abbiamo rimontato. Poi è chiaro che ci sono qualità e rosa adeguate". Domenica sul Gargano arriva l’Ordona e per Di Stolfo, D’Aprile e Amoruso sarà l’ennesimo banco di prova. L’obiettivo della squadra e della società è quello di continuare a restare con le prime. Lannunziata, Ranieri e Cardone sanno benissimo che la squadra di leonino è una delle più accreditate alla vittoria finale. “sarà sicuramente una bella sfida – ammette il vicepresidente Lino Marino -, credo che i ragazzi sono pronti a tenere testa a chiunque”. Gongola il presidente Agostino Triggiani, da poco rientrato dall’estero per motivi di lavoro. “Ragazzi commoventi – asserisce il patron – in campo danno tutto. Ci auguriamo che la gente del Gargano venga domenica in massa ad incitarci”. Soccio, Borgia, D’Avolio e Iacovone sono pronti a mettere lo sgambetto alla squadra ospite.

 

“Non temiamo nessuno – dice Daniele Martella, uno dei migliori nell’ultima gara –, anche se siamo consapevoli della forza dell’Ordona. Vogliamo un altro successo da dedicare alla gente del nostro territorio”.
Antonio Villani


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright