The news is by your side.

Caos Udc, De Leonardis smentisce Cera

9

Il presidente provinciale dell´Udc, Giannicola De Leonardis, smentisce, in una nota stampa, le dichiarazioni del neo coordinatore provinciale Angelo Cera che, lo strappo prodotto con il Pdl a Palazzo Dogana.  Il deputato di San Marco in Lamis aveva annunciato che erano a rischio anche le alleanza con i ´berluscones´ nelle amministrazioni locali di Capitanata, ma il consigliere regionale dello scudocrociato ha voluto precisare che i comuni della Daunia non sono coinvolti nella querelle in atto da un anno all´Amministrazione provinciale dopo il ritiro dei due assessori in quota Udc.

"Le alleanze nelle amministrazioni comunali e negli enti locali che vedono l´Udc in maggioranza vanno messe in discussione se non sono in grado di garantire risposte ai bisogni e alle esigenze dei cittadini – ha fatto sapere De Leonardis, in contrasto con Angelo Cera per la gestione del partito -, non per questioni interne di partito che non hanno assolutamente nulla a che vedere con le singole esperienze amministrative e non per polemiche ed eventi che come unici risultati producono confusione e sconcerto, perdita di credibilità negli alleati, negli elettori e nella base che sempre più numerosa negli ultimi anni ha affidato il proprio consenso".

Il presidente provinciale dell´Udc, quindi ribadisce "piena e totale fiducia nelle amministrazioni locali che vedono l´Udc in un ruolo di primissimo piano, e negli uomini chiamati dagli elettori e dai vertici del partito. La politica della vendetta e del ricatto – ha fatto sapere De Leonardis – è estranea alla storia dell´Udc, erede legittimo della gloriosa tradizione democristiana, con relativo scudo crociato nel simbolo: per questo chiedo rispetto non soltanto per il nostro presente, messo in discussione in maniera avventata e sconsiderata, ma anche e soprattutto per il nostro passato".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright