The news is by your side.

S. Giovanni Rotondo/ Un nuovo progetto per Casa Sollievo della Sofferenza

4

Per i suoi primi 50 anni di vita la Casa Sollievo della Sofferenza, la struttura voluta da Padre Pio e ormai uno dei primi-15 policlinici in Italia, si regala una struttura tutta nuova. Il progetto è stato presentato a Roma, insieme al primo bilancio di missione della casa. Il primo step, stimato in circa 3 anni, riguarda la realizzazione di una Piastra Tecnologica di degenze specialistiche e di un nuovo polo della logistica; un secondo step, di altri 3 anni, porterà alla realizzazione dell’ampliamento delle degenze e dell’area dell’Accoglienza. «Padre Pio ha rivoluzionato il concetto di ospedale e anche il nome della strutturalo testimonia — ha affermato monsignor Michele Castoro, presidente della Fondazione Casa Sollievo della Sofferenza — non è più solo un ospedale ma una casa, dove il malato si può sentire in famiglia, e la parola sollievo rivoluziona il concetto di semplice cura». Il bilancio tracciato da Domenico Crupi, direttore generale dell’Irccs, parla di una struttura con 964 posti letto e 2572 dipendenti, che ha effettuato nel 2009 più di 56mila ricoveri solo in piccola parte residenti a San Giovanni Rotondo: «L’ospedale raccoglie pazienti da ogni continente — ha ricordato Crupi — e affianca all’assistenza un’attività di ricerca che ha prodotto più di 200 articoli pubblicati dalle maggiori riviste scientifiche». 11 ministro della Salute, Ferruccio Fazio, ha sottolineato l’importanza della struttura di San Giovanni Rotondo: «Si tratta di un’istituzione che punta sulla qualità concentrandosi sull’uomo — ha affermato—. Abbiamo insieme il passato, il presente, l’uomo e la ricerca, elementi fondamentali che ci piacerebbe mettere a sistema per l’intera sanità».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright