The news is by your side.

Eccellenza – L’Atletico Vieste espugna Lucera. A segno anche l’ex Zoila

12

L’Atletico Vieste dimentica la scellerata sconfitta di domenica scorsa, conquistando l’intera posta in palo nella delicata trasferta in quel di Lucera. La formazione di Franco Cinque ha meritato il successo, annullando i locali vicini al gol solo in una occasione, e mettendo in scena la coppia d’attacco Rocco Augelli – Leandro Zoila che ha sfoderato una prestazione maiuscola, dando spettacolo con fraseggi nello stretto.

Per il Lucera è stata la terza sconfitta consecutiva casalinga (tutte per 0-2), andamento negativo che cozza con i 3 successi ottenuti nelle ultime 3 gare in trasferta.

Tante assenze tra le due formazioni: Cinque, oltre a Vairo (disponibile da domenica prossima), ha dovuto fare i conti anche con il forfait di capitan Gentile, uscito malconcio dall’allenamento di rifinitura di sabato. Dovendo fare di necessità virtù, l’allenatore viestano ha spostato Zoila sulla linea di attacco, schierandolo per la prima volta in questa stagione nel suo ruolo naturale di punta.

Alle assenze di Pepe e La Torre, il mister del Lucera Teodoro Torre ha dovuto aggiungere anche quella di Escobar, rimasto in tribuna per un risentimento muscolare subito nell’allenamento di giovedì.

Atletico Vieste pericoloso dopo soli 3 minuti con Rocco Augelli che inquadrava lo specchio della porta su calcio di punizione, ma sul tiro indirizzato verso il primo palo interveniva il portiere Curci che bloccava in due tempi.

All’undicesimo Stoppiello aveva l’opportunità per sbloccare il risultato ma colpiva male la palla dal limite mandandola lontana dalla porta.

Cinque minuti dopo Rocco Augelli controllava in area un lungo lancio dalle retrovie di Colella  ma metteva di poco a lato da ottima posizione.

L’unica vera occasione da gol del Lucera l’ha avuta Papa al sedicesimo ma l’ottimo intervento in uscita bassa del rientrante Bua chiudeva lo specchio della porta all’attaccante avversario.

La premiata ditta Zoila-Augelli si metteva in luce al 37mo con l’ennesimo fraseggio al limite dell’area che portava Rocco a tu per tu col portiere Curci; il campo, reso scivoloso dall’abbondante pioggia caduta fino a 5 minuti dal fischio di inizio della gara, e le numerose finte del capocannoniere del Vieste portavano Rocco a perdere l’equilibrio e cadere proprio nel momento in cui doveva concludere a rete.

Al sesto minuto della ripresa avveniva l’episodio che segnerà l’incontro: Cinquepalmi, già ammonito, atterrava al limite dell’area un indemoniato Rocco Augelli diretto verso la porta; l’arbitro Pedarra di Foggia assegnava il calcio di punizione in favore dei viestani e mostrava per la seconda volta il cartellino giallo al difensore lucerino, mandandolo anzitempo negli spogliatoi. Il calcio di punizione veniva battuto dallo stesso Rocco Augelli che pennellava una perfetta parabola che scavalcava la barriera e si infilava alla destra dell’incolpevole portiere Curci.

La superiorità numerica in campo permetteva agli ospiti di migliorare ancor più la propria prestazione, inanellando altre occasioni da rete: dopo soli tre minuti dalla segnatura Zoila dalla destra serviva Rocco Augelli in area che controllava di petto e, in precario equilibrio, sfiorava la traversa.

La reazione del Lucera si limitava ad un colpo di testa di Masturzo che cercava di indirizzare verso la porta uno corner battuto dalla destra; la palla, però, attraversava l’intero specchio della porta e finiva oltre il palo opposto.

Al 36mo il Vieste confezionava l’azione più bella della partita: servito al limite da Zoila, Silvestri saltava in velocità un avversario, aggirava il portiere in uscita ma la sua conclusione verso la porta veniva allontanata da un difensore; la palla finiva però sui piedi di Zoila che colpiva in diagonale mandando il pallone a baciare la parte esterna del palo più lontano.

Ma si trattava solo della prova generale del tanto atteso primo gol in campionato di Leandro Zoila: Rocco Augelli, decentratosi sulla destra, metteva un pallone col contagiri per il neo compagno di reparto che in scivolata dal dischetto beffava il portiere Curci. Era il momento della liberazione per Zoila, che sul campo di casa (essendo nato a Lucera e avendo lì disputato numerosi campionati) metteva a segno il primo gol stagionale. La segnatura è stata accolta con gioia sia dai suoi compagni di squadra che dagli sportivissimi tifosi di casa che hanno applaudito alla realizzazione del proprio concittadino.

La partita finiva lì: il Vieste tornava dalla trasferta con 3 punti in più in classifica, necessari per tenere a 8 lunghezze la zona play-out e per riportarsi a -3 dai play-off. Il tutto alla vigilia del delicato incontro con il Calcio Fasano che si disputerà domenica prossima al “Riccardo Spina” con inizio alle ore 15:00. La squadra brindisina non è nemmeno lontana parente di quella sconfitta sul proprio campo nel girone di andata (1-0 con gol di Rocco Augelli), avendo stravolto la propria rosa nel mercato di dicembre. Appaiate in classifica al settimo posto con 37 punti, le due squadre daranno sicuramente vita ad una gara spettacolare.

Sandro Siena


Atletico Vieste: Bua, Augelli P., Sollitto, Romano, Corbo, Ciuffreda, Augelli R. (48st Marino), Silvestri, Zoila (44st Centonze), Colella, Stoppiello (47st Impagnatiello). A disposizione Brunetti, Favulli, Gentile, Micca. Allenatore Franco Cinque

Lucera Calcio: Curci, Valente, Di Maggio, Da Bellonio, Masturzo, Cinquepalmi, Scarano (32st Di Gioia), Minari, Gutierrez (15st Buonanno), Salinno, Papa. A disposizione Mucciarone, Mascia, Mastropasqua, Pellegrino, Ciccorelli. Allenatore Teodoro Torre

Arbitro Antonio Pedarra di Foggia (assistenti Michele Ciccolella e Corrado Giancaspro di Molfetta)

Reti: 6st Rocco Augelli (V), 40st Zoila (V)

Ammoniti: 13pt Stoppiello (V), 39pt Cinquepalmi (L), 5st Masturzo (L), 9st Curci (L)

Espulsi: 5st Cinquepalmi (L)


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright