The news is by your side.

Ricerca petrolio, il PD presenterà un ordine del giorno nell’Assise cittadina

24

Ragni: “Sindaca sorda al malcontento di cittadini e operatori turistici”.

 

“Mentre il Gargano si mobilita per fermare le trivelle petrolifere nell’Adriatico, la sindaca e il PdL decidono di impegnare il Consiglio comunale con la discussione del rendiconto di gestione in piena campagna elettorale, ad ulteriore dimostrazione della inesistente sintonia tra questi amministratori e la comunità viestana”. E’ il commento di Aldo Ragni, capogruppo del Partito Democratico nell’Assise consiliare di Vieste, alla notizia dell’avvenuta convocazione dell’Assemblea il prossimo 4 maggio.
“Appena 3 giorni dopo ci sarà la manifestazione nazionale di Termoli e nessun rappresentante dell’Amministrazione e della maggioranza ha ritenuto opportuno portare all’attenzione dell’Assise questo tema – continua Ragni – Lo farà, come spesso è accaduto in questi 5 anni, il Partito Democratico con la volontà di colmare un penoso vuoto politico e istituzionale e di interpretare tutto il malcontento degli operatori turistici e dei cittadini, preoccupati per i nefasti effetti prodotti sull’ambiente e l’economia dall’avvio delle attività minerarie.
Per responsabilità di questa destra, Vieste non è più in grado di svolgere il proprio naturale ruolo di portavoce delle istanze della comunità garganica – conclude il capogruppo del PD – che sarà in grado di riconquistare una volta archiviata la fallimentare esperienza della sindaca Nobile”.

Aldo Ragni
PD – Vieste – 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright