The news is by your side.

Vieste/ Controlli sull’attivita’ di pesca sottocosta

3

 

Con la riapertura dell’attività di pesca, dopo il consueto fermo estivo, si intensificano anche i controlli della Guardia Costiera per accertare il rispetto delle normative vigenti.

Durante un pattugliamento effettuato dal personale di Vieste, imbarcato sulle unità navali locali, finalizzato in particolar modo al contrasto del fenomeno della pesca a strascico sottocosta, è stata individuata una rete utilizzata proprio per la pesca a strascico di circa 30 metri in località Pugnochiuso, presumibilmente appartenente ad un motopeschereccio allontanatosi alla vista dei militari e tenuta a galla dai galleggianti.

 

L’attrezzo è stato sottoposto a sequestro penale e sono in corso gli accertamenti per risalire al proprietario. Il contrasto a tale fenomeno si rende indispensabile per assolvere uno dei compiti istituzionali della Guardia Costiera, per la salvaguardia dell’ambiente marino, in quanto lo strascico sottocosta provoca irreparabili danni ad un eco-sistema già fragile.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright