The news is by your side.

Peschici / Istituto Polivalente Fazzini oggi la posa della prima pietra

4

Un giorno atteso da dieci anni: appaltati i lavori. Scuola pronta entro un paio di anni: opera della Provincia di Foggia.

 

 Il giorno atteso da almeno un decennio: l’inizio dei lavori per la costruzione dell’Istituto polivalente "Fazzini" di Peschici. Oggi, alle 11, la cerimonia della posa della prima pietra della struttura scolastica con la conse-gna da parte dell’amministrazione provinciale dei lavori all’impresa "Sin.Co".Dopo l’aut, di alcune settimane fa, da parte dell’ente parco nazionale del Gargano che gelò l’entusiasmo della comunità scolastica e dell’intera cittadinanza, oggi si corona il sogno di sempre: la posa della prima pietra. Lo
sblocco dei lavori, per i quali come Provincia eravamo pronti da tempo, ci mette ora nelle condizioni di
cominciare concretamente gli interventi per la costruzione dell’istituto scolastico – spiega il presidente della Provincia, Antonio Pepe – Un istituto che il territorio, e in particolare la popolazione studentesca del Gargano, attende da anni. È nostra intenzione accelerare il più possibile l’iter della costruzione, in modo da
consentire quanto prima l’utilizzo della struttura". Il finanziamento complessivo per la realizzazione del primo stralcio dell’istituto scolastico, che sorgerà su un’area di oltre novemila metri quadrati – ammonta a due milioni di euro di fondi del bilancio della Provincia. Da parte sua,l’assessore provinciale ai Lavori pubblici, Domenico Farina, ricorda che la costruzione dell’edificio scolastico si inserisce un altro importante e strategico tassello nella politica che la nostra Amministrazione ha attuato nel campo dell’edilizia scolastica e dell’ammodernamento infrastrutturale delle strutture scolastiche del territorio. "La consegna
dei lavori e la conseguente posa della prima pietra – aggiunge il vicepresidente della Provincia ed
assessore alle politiche educative, Bilia Consiglio – sono una buona notizia per il sistema scolastico
della Capitanata e prima di tutto per la comunità studentesca del Gargano, a cui guardiamo con attenzione e nei confronti della quale profondiamo un significativo impegno politico e amministrativo"’. I lavori prevedono la costruzione di dieci aule, un’aula magna, due laboratori, oltre ai locali tecnici e quelli di servizio da destinare ad uffici. L’edificio sarà costituito da un seminterrato che ospiterà l locali tecnici per l’impianto termico, idrico ed elettrico, oltre a due depositi ed un locale di intercapedine; al piano terra saranno collocate cinque aule, un locale per personale di servizio ed bagni’ al primo pi?110 sorgeranno due laboratori, un locale per personale di servizio ed ulteriore "blocco bagni"; al secondo piano troveranno sede altre cinque aule ed un locale per personale di servizio. Il corpo degli uffici sarà costituito da due blocchi: nel  blocco inferiore vi saranno tre locali destinati alla sede dell’archivio e alla sede del vicepreside e del segretario; nel blocco superiore, invece, vi sarà un locale per la segreteria
amministrativa e l’ingresso dell’intero complesso scolastico.

Francesco Mastropaolo


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright