The news is by your side.

Calcio/ Atletico Vieste: cronaca di un” disastro…annunciato!”

5

E’ vero la storia va contestualizzata..come sottolineano gli storici, ma non vi è alcun dubbio che il 2011 per l’Atletico Vieste possa considerarsi uno dei migliori anni di sempre negli oltre 40 di vita del sodalizio.  Dicasi lo stesso per il Presidente Lorenzo Spina Diana, il miglior Presidente di sempre ma con il vizio di non aver capito come funziona la storia dei memorabili e degli indimenticabili.
Grande appassionato di calcio e grande tifoso dell’Atletico si era fatto avanti per rilevare la Società nel lontano 2003, allora il calcio viestano era noto solo ai garganici. La seconda categoria non poteva dare il giusto peso ad un Presidente così ambizioso, non ci sono state soste. Una galoppata vincente che ha portato la città di Vieste agli onori della cronaca calcistica a livello regionale con l’approdo nel campionato di Eccellenza Pugliese dopo aver vinto il campionato di Promozione con diverse giornate di anticipo e con la soddisfazione di aver vinto anche l’ambito trofeo: “la Coppa Disciplina”.
Giorni memorabili con la città impazzita di gioia e con quel Presidente sempre più tifoso ed appassionato.
Un campionato di Eccellenza giocato a ritmi vertiginosi con un bilancio finale a dir poco straordinario, 50 punti e 6 vittorie in trasferta e 35 reti subite in 34 partite e questo nonostante fosse stato condizionato da una crisi societaria che era iniziata a gennaio 2011.
Lorenzo Spina Diana fece una scelta sbagliata, barattò l’Atletico Vieste con la politica, iniziò così il declino che oggi ci ha condotti a questo triste mese di dicembre che stà segnando davvero l’epilogo..la triste cronaca di un “disastro annunciato”.
La sconfitta interna col Francavilla ci può stare ma quello che preoccupa sono le voci che circolano:..”Lorenzo è stanco e vuole lasciare”…lasciare l’Atletico Vieste ma…in mano a chi?
Nel mese di giugno Lorenzo rifiutò con sdegno la proposta di Peppino Cimaglia che voleva rilevare la Società, ora invece è lui che vuol lasciare. Ancora una contraddizione. Invece, è il tempo di incontrare gli imprenditori, di ridare entusiasmo e serenità all’ambiente con dirigenti capaci di gestire questa situazione. Bisogna assolutamente evitare che accadono episodi inqualificabili come quelli accaduti domenica scorsa, quel rigore morale che aveva portato alla conquista della Coppa Disciplina dove è finito?……
Non è un campionato proibitivo e la squadra ha margini di miglioramento. La salvezza è un traguardo possibile, esonerare Pino Lo Polito è diventata una esigenza primaria, come pure bisogna avere il coraggio rinnovare il quadro societario.
Franco Cinque oltre a dimostrare di essere stato un buon allenatore, un buon preparatore atletico aveva intuito che bisognava isolare la squadra dai dirigenti, oggi invece proprio tu Lorenzo sei prigioniero dei collaboratori che ti sei scelto, è pericoloso far finta di niente, l’Atletico Vieste deve voltare pagina e restare nel campionato di Eccellenza!
                                                            Michele Mascia


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright