The news is by your side.

Parco/ Pecorella presidente da 1.700 euro al mese

7

A tanto ammonta l’indennità reintrodotta dal decreto Milleproroghe. Da commissario rinunciò a 900 euro al mese.

 

 Altro ruolo, altre responsabilità. La nomina del commissario straordinario del Parco Nazionale del Gargano Stefano Pecorella a nuovo presidente dell’Ente, comporterà per il legale sipontino un diverso trattamento economico. In attesa dell’iter parlamentare che porterà al decreto di nomina da parte del ministro all’ ambiente, è in arrivo anche l’indennità reintrodotta almeno per un anno dal decreto Milleproroghe dopo essere stata eliminata per i presidenti dei Parchi nazionali dalla manovra economica del maggio 2010. Si tratta di circa 1.700 euro al mese, insomma tutt’ altra storia rispetto ai soli 900 euro percepiti da Pecorella come commissario straordinario dell’Ente, indennità cui aveva in seguito rinunciato. Ad ammetterlo era stato lo stesso avvocato di Manfredonia, già assessore provinciale all’ambiente, in occasione di una sua visita alle isole Tremiti della scorsa estate. "Prendevo 900 euro come commissario del Parco del Gargano. Ho dichiarato agli uffici finanziari di sospendere i 900 euro, che non prenderò più". Che il neoministro dell’ ambiente Clini avesse firmato a favore della nomina di Pecorella era stato svelato una settimana fa nel Golfo dal vicepresidente della Camera dei deputati Tonio Leone, sponsor politico di Pecorella. Raggiunta l’intesa tra Regione e ministero, ora le nomine saranno poste al vaglio delle commissioni Ambiente di Carnera e Senato perché forniscano il loro parere non vincolante, quindi il ministro emanerà il decreto di nomina, atteso entro la fine di gennaio. La nomina di Pecorella metterà fine allungo commissariamento del Parco del Gargano, durato due anni e mezzo; il presidente Giandiego gatta venne sostituito nel2008 dal foggiano Ciro Pignatellì, vicino all’allora ministro dell’ ambiente Alfonso Pecoraro Scanio; nel 2010 il nuovo avvicendamento con l’arrivo di Pecorella, vicino a Leone e candidato sindaco, sconfitto alle elezioni di Manfredonia. A sbloccare la situazione di empasse, l’accordo trovato tra Regione Puglia e ministero sui presidenti dei due Parchi nazionali pugliesi, quello del Gargano e quello dell’Alta Murgia, che sarà presieduto dal Pd Cesare Veronico. Pecorella può dunque godersi il momento e prepararsi a Mediterre. E’ infatti ai nastri di partenza il calendario di eventi e convegni di ‘Aspettando Mediterre’ nel Parco N azionale del Gargano: prossima tappa domenica 8 gennaio a Mattinata alle ore 19 con lo spettacolo per bambini ‘La grande foresta’, portato in scena dalla Coop. Thalassia. L’appuntamento è al plesso delle scuola Elementare-
Località Coppa della Madonna.

Lu.pi.
L’Attacco


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright