The news is by your side.

Celebrato il funerale dello sport di Capitanata

4

Il Coni provinciale si appresta a chiudere. L’assessore provinciale allo Sport, Rocco Ruo: “è una presa in giro della Regione. Fondi scarsi: con 135mila euro non si va da nessuna parte”.

 

Una delle poche chance per lo sport foggiano per scongiurare la totale paralisi delle attività è affidata a un nuovo organismo insediatosi di recente. Stiamo parlando della Consulta Provinciale dello Sport. il 17 gennaio scorso c’è stata la prima convocazione. Nel corso della seduta sono stati trattati diversi punti all’ordine del giorno: tra questi la relazione sull’impiantistica sportiva dell’Ente Provincia di Foggia a cura del dirigente del settore Emanuele Bux; ma anche relazioni sull’attività delle associazioni e degli organismi sportivi facenti parte della Consulta; proposte progettuali e idee programmatiche a cura degli intervenuti alla seduta. L’organismo, composta da una decina di componenti, ha preso visione dell’attuale situazione dello sport nel nostro territorio. S’è già discusso del destino dei cosiddetti "punti sport", ovvero quegli spazi come i campi in terra battuta e i percorsi salute che potrebbero accogliere gli appassionati. Ma gli scarsi fondi regionali (l35mila euro) rendono impossibile pensare che semplici associazioni sportive locali possano garantire a questi "punti sport" una adeguata fruizione per il pubblico. L’assessore provinciale allo sport Rocco Ruo ha parlato di "presa in giro" in riferimento alle scarse risorse destinate alla Capitanata. Nonostante questo, lo stesso Coni provinciale affida molto del futuro dell’impiantistica sportiva proprio alla Consulta. "Spero sappia ottimizzare le risorse al meglio",l’auspicio di Macchiarola in conferenza stampa. "Nonostante tutto – ha detto Ruo – sono state poste le basi per mettere in rete il patrimonio sportivo di Capitanata.  Il mondo della scuola e dell’università che insieme alla Provincia di Foggia opereranno per la crescita e la valorizzazione de1lo sport attraverso molteplici azioni di promozione e di attenzione per quel che riguarda soprattutto l’impiantistica sportiva. La Provincia di Foggia intende fare dello sport uno dei fiori all"occhiello del territorio poiché espressione più visibile di quei talenti di cui la Capitanata è ricca e che meritano attenzione di questa Amministrazione come già ampiamente dimostrato nel corso di questo mandato”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright