The news is by your side.

“In difesa dei fratelli Fragasso”

1

La recensione del libro dell’avv.Arena.

 

Verità è una parola grossa, invocata da molti e cercata da pochi. Spesso la verità si sposa con la giustizia, ma non c’è giustizia senza verità. Spesso salta fuori dopo anni, altre volte dopo secoli. Non sempre chi la cerca è così fortunato da trovarla e qualche volta accade che la trovi chi in quel momento stava cercando altro. Berardino Arena, esimio ed apprezzato Avvocato, nel suo quarto libro, ci propone una verità  per anni nascosta, anzi, negata. Nelle sue ricerche su Mattinata e la storia, si è imbattuto in un  avvenimento ormai dimenticato da tutti, un processo  di quasi 140 anni orsono. Con il piglio dello storico, egli affronta un caso di cattiva amministrazione della giustizia, perché asservita al potere e non alla verità. L’avvocato Arena non è un Borbonico, il libro è stato scritto con una nota di disappunto, da chi mai si sarebbe aspettato di trovare una macchia nell’ unità d’Italia. Ma appunto perché non è un Borbonico, questo suo lavoro, libero da qualsiasi condizionamento di pensiero ed ideologia, ha il merito di riportare la verità dei fatti accaduti in quei giorni ed in quei luoghi. Il libro è stato presentato la sera del 18 gennaio scorso, nella sala del museo Civico di Mattinata. Sono intervenuti magistrati ed uomini di Legge di notevolissimo spessore, venuti per omaggiare il lavoro certosino ed accurato svolto dall’autore. Possiamo considerare lectio magistralis, gli interventi di  Gatta, di Pepe e di Seccia, che hanno colto l’approvazione e gli applausi del pubblico. Il libro merita di essere letto e di far parte della nostra libreria,  perché, a distanza di oltre 140 anni, apre uno spiraglio di luce su accadimenti  dei quali noi non sapremmo nulla, presentandoci personaggi che hanno svolto una parte attiva nella storia del Gargano.

Ugo Del Giudice
Ass. Sentimento Meridiano


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright