The news is by your side.

Eccellenza/ Coppa Italia: impresa del Cerignola è in semifinale

2

 Nella gara di ritorno in Sicilia contro il Tiger brolo 0-0 il finale.

 

Il  Cerignola ap­proda alle semifinali nazionali della Coppa Italia (che porta di­rettamente in serie D, vincendo la Coppa o perdendola con una squa­dra che abbia già vinto il suo cam­pionato di appartenenza). Gli ofantini, ora, sono tra le quattro formazioni della Penisola che si contenteranno l’ambito trofeo (fi­nale unica al Flaminio di Roma). Il passaggio del turno, ieri pareggio – in casa dei messinesi del Brolo 0-0 dopo il successo della setti­mana prima (2-1) sul neutro di Ma­tera. Il Cerignola incontrerà in semifinale gli abruzzesi del Casa­lincontrada (11esimi nella classi­fica di Eccellenza della loro re­gione) che si sono qualificati alle semifinali eliminando i sardi del Muravera allenati dall’ex bomber del Cagliari Lulù Oliveira. Sod­disfazione in casa del Cerignola, il tecnico Massimo Pizzulli elogia i suoi dopo la bella prestazione in Sicilia. «Un risultato che meritano i ragazzi e tutta la società per i tanti sacrifici che si stanno facendo – ammette l’allenatore del Cerigno­la -, dobbiamo continuare su que­sta strada e cercare di dare il mas­simo in Coppa ed in campiona­to». Euforico il presidente Giuseppe Dinisi: «I ragazzi hanno dato tutto, bravi – dice emozionato il patron del Cerignola -, una qualificazione che ci riempie di orgoglio siamo tra le prima quattro d’Italia». Una grande soddisfazione anche per il dg Francesco De Cosmo: «Era ora _ ammette -, abbiamo lottato contro tutto e tutti, andiamo avanti in Coppa e Campionato i conti si fanno a maggio». La squadra ha festeggiato negli spogliatoi, Maurizio Piscopo (tra i migliori in campo) non aveva dubbio sul passaggio del turno. «Era­vamo arrabiati con il mondo, ma nello stesso tempo calmi e con­centrati sulla gara – racconta l’esterno gialloblu -, siamo stati bravi a non concedere nulla», Mancavano per squalifica i cen­trali Ingrosso e Colangione, ma Matera e Compierchio hanno di­sputato una bella gara senza far rimpiangere gli assenti. «Questo è un grande gruppo e lo stiamo di­mostrando – dice il capitano Pierino Zotti -, in questa stagione sia­mo stati sfortunati, speriamo di raccogliere il massimo in questo finale sia in Coppa che in cam­pionato». L’attaccante Gianfranco Caggianelli ha lottato su tutti i palloni, i difensori avversari non gli hanno fatto nessuno sconto. «Alla fine era importante passare il turno e ci siamo riusciti – dice il bomber -, ora non dobbiamo fermarci».

Antonio Villani
 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright