The news is by your side.

Il Gargano crocevia del mediterraneo

12

 Un successo che ha superato le più rosee aspettative. "Gargano Porta di Pace", il grande evento della Regione Puglia e del Comune di Manfredonia tira le somme dopo la serata del 7 marzo che ha fatto balzare la città garganica agli onori delle cronache nazionali con un mega concerto dedicato alla musica etnica e alle tradizioni popolari.  Provenienti da tutta la provincia, i numerosi spettatori della "notte del folk" hanno apprezzato e
ringraziato gli organizzatori che con la direzione artistica di Michele
Mangano, sono riusciti a portare a Manfredonia il meglio dell’etno-folk
mondiale: dalla californiana Patizia Lopez  al gruppo palestinese,
Cantodiscanto, ai siciliani Nakaira, i calabresi Mimmo Cavallo e Taranta
Project, i salentini Alla Bua fino ai bravissimi etno-musicisti de Il
Tratturo del Molise. Infine lui, la grande star della serata: Eugenio
Bennato, il vero anfitrione della manifestazione e ambasciatore del
Mediterraneo. Quel Mediterraneo che è stato il filo conduttore dell’evento
con la dirigente dell’Ufficio Promozione – Assessorato al Turismo della
Regione Puglia, Antonietta Riccio, forte sostenitrice dell’iniziativa alla
quale ha dato un grosso contributo anche il consigliere regionale Franco
Ognissanti. Riccio e Ognissanti dal palco di Piazza Papa Giovanni XXIII
hanno di fatto consegnato a Manfredonia il titolo simbolico di "Porta di
Pace, ma soprattutto Porta del Gargano e capitale dell’accoglienza
turistica. "Ho voluto fortemente che il Gargano tornasse ad esercitare il
ruolo di territorio simbolo per il rilancio socio-culturale e anche
economico di tutto il Mediterraneo. Attraverso l’iniziativa "Gargano terra
di pace", vogliamo  approfondire alcune delle problematiche legate
all’interrelazione tra i diversi popoli che oggi abitano il Mediterraneo,
tanto dal punto di vista storico, quanto da quello socio-culturale, come da
quello più strettamente turistico. La presenza a Manfredonia di artisti,
cantanti e musicisti deve rappresentare il risveglio culturale di questa
nostra terra, con un unico grande obiettivo: creare il Sistema Capitanata,
senza del quale la provincia di Foggia, il Gargano, Manfredonia, non
cresceranno mai". Il direttore artistico Michele Mangano ha premiato il
presidente nazionale della FIPT, Benito Ripoli e il vice questore aggiunto
del Corpo Forestale dello Stato presso la sede della Foresta Umbra, Claudio
Angeloro. La Foresta Umbra, i prossimi 27 e 28 luglio ospiterà Umbra Forest
Folk con la partecipazione di altri gruppi musicali del panorama etno.
Musica, balli, cultura, spettacolo, con tanti musicisti che si sono
alternati dando vita ad uno degli eventi più interessanti della Puglia con
Manfredonia più che mai crocevia di culture, intreccio di etnie e
soprattutto capitale dell’accoglienza. Temi dibattuti nel corso di un
convegno svoltosi sabato mattina nell’auditorium del Liceo Scientifico,
dove i vari relatori hanno espresso il desiderio comune per un mondo più
giusto che veda nei valori della cultura e dell’arte, della musica e delle
parole, il luogo della partecipazione


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright