The news is by your side.

Dopo alluvione/ Canali sporchi e lavori inutili, così il Consorzio crea buche a Peschici (2)

17

"Centomila euro per tutti, ma i più danneggiati siamo noi". Lo sfogo dei tecnici peschiciani.  La Regione ha messo a disposizione delle somme uguali per tutti i comuni garganici, senza distinguere i danni.

 

In seguito all’alluvione del 5 e 6 settembre, la Regione Puglia ha messo a disposi­zione dei Comuni garganici più colpiti dall’emergenza centomila euro ciascuno da utilizzare, appunto, per ripulire le strade, i canali, sgomberare le strade rurali dal fango, e tutti quegli in­terventi messi in atto per riportare la normalità nel ter­ritorio danneggiato. A Peschici, però, in molti hanno storto il naso alla no­tizia che anche enti comunali i cui paesi hanno subito lievi e piccoli danni, po­tranno godere delle stesse somme messe a disposizio­ne del Comune di Franco Tavaglione. I tecnici comunali e alcuni operatori turistici e com­merciali, si sfogano: "Non vogliamo to­gliere soldi a nessuno, par­tiamo da questo presupposto. L’unica cosa che voglia­mo evidenziare è che Co­muni che hanno subito, per fortuna, pochi danni, sa­ranno destinatari del sov­venzionamento di cento­mila euro proprio come Comuni più colpiti e danneg­giati dal nubifragio. Forse, la Regione non doveva dividere equamente i soldi, da­to che i centri più colpiti so­no Peschici, Vico, Rodi, Car­pino e San Marco, e forse avrebbe potuto far comodo qualche euro in più". 

l’Attacco


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright