The news is by your side.

Roma – G20 SPIAGGE ITALIANE, FIRMATO PROTOCOLLO DI INTESA AL SENATO: SOLO VIESTE PER LA PUGLIA (2)

17

Si è scelta una sede prestigiosa per la firma del Protocollo di intesa fra le maggiori località balneari italiane: a Roma presso il Senato, nella “Sala Caduti di Nassirya” di Palazzo Madama. Mercoledì mattina 8 maggio alle 11,30 si sono ritrovati da tutta Italia i sindaci delle prime venti località balneari italiane (per presenze turistiche) per sottoscrivere un Protocollo comune che fosse il suggello ufficiale a quella azione concertata e partecipativa per cui si erano ritrovati a settembre dello scorso anno a Bibione per il primo appuntamento marchiato “G20s”: il G20 del top delle spiagge italiane.

Vieste, con il sindaco Giuseppe Nobiletti, era l’unica località della Puglia ammessa al prestigioso appuntamento e prima per presenze fra le altre quattro del sud (Sorrento, Forio, Ischia, Taormina).  

Al tavolo di presidenza, coordinati dal senatore Udc Antonio De Poli, questore del Senato,  Pasqualino Codognotto, sindaco di San Michele al Tagliamento (Venezia), l’ideatore nel 2018 del progetto “G20S” e Giancarlo Farnetani, sindaco di Castiglione della Pescaia, località che ospiterà la seconda edizione del summit dal 18 al 20 settembre 2019.

Tutti gli intervenuti hanno evidenziato il peso economico del turismo balneare italiano per cui le 20 località del “G20s” mettono assieme oltre 60 milioni di presenze. L’obiettivo del Protocollo è proprio quello di coordinare le progettualità e le iniziative di queste località del turismo balneare, al di là delle colorazioni politiche proprie e delle Istituzioni governative con cui ci si vuole confrontare per valorizzare ancor di più questo patrimonio italiano.

Dopo la firma del Protocollo da parte dei sindaci e le foto di rito, il senatore De Poli ha accompagnato le delegazioni intervenute in un mini tour del Senato, con un momento conclusivo nella aula dove si riunisce l’Assemblea dei Senatori. Nell’occasione sono stati consegnati ai partecipanti degli attestati a ricordo delle visita.  

Chiuso il momento strettamente istituzionale le delegazioni si sono spostate presso la sede del S.I.B., il sindacato di Confcommercio che raggruppa le imprese balneari italiane per svolgere una delle periodiche riunioni del  “G20s”, dopo la precedente tenutati a Riccione. Ad accogliere le delegazioni nella prestigiosa sede di piazza Gioacchino Belli, c’era il presidente nazionale del S.I.B., il pugliese Antonio Capacchione che nel suo intervento ha sottolineato la volontà, già espressa lo scorso anno nell’appuntamento fondativo di Bibione, di sostenere un progetto che si pone come momento importante di dialogo e proposta nel settore del turismo balneare.

Subito dopo sono iniziati i lavori. Si è parlato in particolare della questione delle procedure per il rinnovo per 15 anni delle concessioni balneari, di una concertazione per portare a regime entro il 2020 il progetto “plastic free” sulle spiagge delle 20 località interessate e di approfondire la questione di una promozione integrata con l’elaborazione di un percorso progettuale da portare all’attenzione dell’Enit.

Al termine si è deciso di riunirsi nuovamente, per approfondire gli argomenti trattati, il prossimo 19 giugno, molto probabilmente la sede scelta sarà ancora Riccione per una più favorevole posizione geografica rispetto alle località partecipanti.

           


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright