The news is by your side.

Vieste – IL COMUNE ISTITUISCE L’”ARMADIO SOLIDALE, PER SENSIBILIZZARE ALLA DONAZIONE PER CHI HA PIU’ BISOGNO

752

Promuovere nell’opinione pubblica la necessità di donare per  supportare le fasce più deboli della società. E’ questo l’obiettivo dell’”Armadio Solidale”, iniziativa promossa dall’assessore comunale ai Servizi Sociali Graziamaria Starace ed approvata dalla Giunta municipale lo scorso 17 dicembre.

Tra gli obiettivi generali del welfare comunale vi è il sostegno delle famiglie in difficoltà e ai nuclei familiari con minori a carico, nell‘ottica di una più efficace strategia volta a supportare le fasce più deboli della società. In tale ottica l’Amministrazione Comunale ha inteso perciò attivare un servizio per le fasce di popolazione più bisognose alle quali sia data la possibilità di dotarsi di capi di abbigliamento e di attrezzature per i figli prelevando abiti usati in buone condizioni, oggetti, accessori per l’infanzia, Iibri, giocattoli etc. donati da terzi e/o acquistati direttamente dal Comune di Vieste per tale finalità.

A tal riguardo era pervenuta una proposta di progetto di allestimento di “Armadio Solidale” ad opera deII’Associazione “Il Buon Samaritano Onlus” di Vieste che ha proposto la gestione gratuita del progetto, fermo restando la messa a dimora e l’allestimento di un locale ideo allo scopo.

Aderendo a tale proposta l’Amministrazione comunale ha individuato un locale comunale nell’ambito del complesso “Adriatico” e stanziato la somma di 30.000 euro.

Con “l’Armadio solidale” si vuole soprattutto sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di donare, rappresentando, quindi, un’opportunità rivolta a chi ha bisogno e un’occasione per la città per donare ed essere presenti in maniera concreta nei confronti di chi ha bisogno.

E’ previsto l’allestimento dello spazio comunale reso disponibile, da attrezzarsi con scaffali e mensole, in cui si procederà allo stoccaggio della merce, la selezione del vestiario e la sua eventuale rigenerazione (lavaggio e stiratura). L’iniziativa prevederà anche la distribuzione di beni per la prima infanzia quali pannolini, omogeneizzati, pappe e prodotti similari.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright