The news is by your side.

S. GIOVANNI ROTONDO/ CASA SOLLIEVO, ARRIVA IL ROBOT PEPPER

183

Dalla Lombardia alla Puglia, dai reparti di pediatria a quelli di geriatria la robotica è nei team di cura, facilita il lavoro di portantini e medici, infermieri e fisiatri. Uno di loro è Pepper, già sperimentato nella clinica pediatrica dell’ospedale di Padova per aiutare i bambini a distrarsi prima di un intervento o una procedura dolorosa. Ora che siamo in emergenza, spiegano dalla clinica, è stato dirottato in Pronto Soccorso, dove mostra ai bambini come indossare la mascherina e tenere le distanze. Un fratello di Pepper è a San Giovanni Rotondo, all’Irccs Casa Sollievo della Sofferenza, dove da alcuni anni si sperimentano social robot nell’assistenza di pazienti anziani con demenza senile o difficoltà di movimento. Il nuovo amico supporta i degenti nei percorsi di riabilitazione cognitiva e fa loro compagnia. «È il più evoluto, perché ci dà la libertà di programmarlo e inserire applicazioni per svolgere più funzioni» spiega Francesco Giuliani, direttore dei sistemi informativi, innovazione ricerca dell’Irccs. «La sua grandezza è che è in grado di stimolare il cervello e di far sentire meno sole le persone con cui si interfaccia. Grazie al suo aspetto antropomorfo cattura la loro attenzione, per gli anziani è facile interagire con lui. Con Mario, qualche anno fa, abbiamo attivato le videochiamate via Skype con i parenti a casa, oggi con Pepper i pazienti cantano, si fanno dare le ultime notizie, possono fare ginnastica».

donnamoderna


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright