The news is by your side.

Agricoltura/ Invasione di carciofi tunisini ed egiziani in Puglia: “Sono tutti uguali”. E’ quando emerge da un’analisi della Coldiretti

228

Crescono i prezzi dei pro­dotti alimentari nel carrello della spesa con aumenti che arrivano all’ 1,9% per la verdu­ra fino al 4% per la frutta ma nei campi è speculazione al ribasso con i carciofi sottopagati nei campi di Puglia, colpi­ti dai maltempo, anche per l’in­vasione di prodotti provenienti da Egitto e Tunisia. E’ quanto emerge dall’analisi della Coldi­retti Puglia sui dati Istat rela­tivi all’andamento dell’inflazi­one a dicembre che evidenzia­no un aumento dei prezzi ali­mentari dello +0.8% rispetto allo stesso periodo dello scor­so anno, mentre è speculazi­one nei campi dove il prezzo dei carciofi brindisini è crolla­to al di sotto dei 15 centesimi a capolino.

“I carciofi egiziani e tunis­ini sono facilmente riconosci­li perché sono tutti perfetta­mente uguali, con i gambi della medesima lunghezza, depriva­ti di foglie e calibro uguale per ogni capolino. Chiediamo alle forze dell’ordine, che ringrazi­amo per l’attività di vigilanza costante, di inasprire i control­li in questo momento di emergenza.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright