The news is by your side.

Calcio – ECCELLENZA – LE SOCIETÀ ATTENDO IL VIA LIBERA DELLA FIGC. QUANDO SI GIOCA? E SE LE SOCIETÀ DECIDESSERO DI NON RIPARTIRE?

87

Attendono solo di sapere la data per poter ritornare in campo le sei squadre di Ca­pitanata che partecipano al torneo di Ec­cellenza Pugliese e lo Sporting Accadia che milita in quello campano. Il torneo di Ec­cellenza a breve sarà considerato “campio­nato di interesse nazionale” per via del suo rapporto con la Serie D. Filtrano pertanto le prime date, il presidente regionale Vito Tisci si è lasciato scappare qualcosa. «Una possibile ed eventuale ripresa potrebbe essere il 14 marzo, con due turni settimanali proseguendo dalla 5a giornata, andata e ritorno si porta a termine la stagione con la proroga dei tes­serati fino al 15 luglio».

Giorni febbrili dunque nelle società di calcio foggiane, la Lnd attende di conoscere l’esito della richiesta inoltrata di riconoscere appunto di “interesse nazionale” i massimi campionati regionali di calcio. Una volta ottenuto questo riconoscimento, Manfredo­nia, Vieste, San Marco, Real Siti, San Severo e Orta Nova potranno iniziare a svolgere gli allenamenti collettivi utilizzando gli spoglia­toi e potrebbero iniziare a programmare la ripartenza del campionato di Eccellenza.

L’altra richiesta fatta dal comitato regionale alla Lnd riguarda quelle società che de­cidessero di non ripartire: pagherebbero co­munque la tassa di iscrizione annuale e se così fosse rimarrebbe in organico per la stagione successiva nel campionato Eccellenza? Anche su questo quesito deciderà il Consiglio Fe­derale che sarà convocato per fine mese. Ad oggi tutte le società hanno manifestato l’in­tenzione di riprendere l’attività. Per quanto riguarda i campionati dalla Promozione alla Terza Categoria e settori giovanili, tutto dipenderà dal prossimo Dpcm del 5 marzo. E adesso bisogna riorganizzarsi alla svelta. Anche lo Sporting Accadia che milita in Eccellenza campana, (ma gioca le sue gare interne ad Ariano Irpino) quanto prima potrebbe scendere in campo come tutte le

squadre a livello nazionale che partecipano ai massimi tornei regionali. E non sarà facile visto che la società del presidente foggiano Michele De Rosa staziona a metà classifica con 5 punti in tre gare (un succèsso, un pari ed una sconfitta). I ragazzi del dirigente Nicola Russo alla ripresa del torneo dovranno as­solutamente cambiare passo e cercheranno di farlo nel rispetto dei programmi ambiziosi che la società si è data. Ci sono buone possibilità che il tomo riparta a breve anche in Campania, visto che la Lega Dilettanti ha votato positivamente per la ripresa e sta cercando di mettere a punto un protocollo sanitario ad hoc per tale tipo di attività. Inoltre le società hanno inoltrato la richiesta di un contributo straordinario per garantire l’effettuazione dei tamponi e della sanificazione degli ambienti con esonero, o co­munque con una forte riduzione delle spese a carico delle società.

Antonio Villani