The news is by your side.

SI E’ RIUNITO A PALAZZO DOGANA IL TAVOLO TECNICO PER IL “NEXT GENERATION CAPITANATA”.

90

Si è riunito a Palazzo Dogana il “Tavolo Tecnico” con la partecipazione dei tecnici di vari Enti e  del  Dipartimento di Economia dell’Università di Foggia per porre le basi per elaborare il documento “NEXT GENERATION CAPITANATA, I PROGETTI PER IL RECOVERY FUND DELLA PROVINCIA DI FOGGIA”.
Dopo il primo incontro del “Tavolo Istituzionale” del mese scorso è stato messo in moto un sistema che deve portare alla stesura di un dossier che deve racchiudere le idee e le ambizioni, da discutere, condividere e poi tradurre in vere e proprie proposte progettuali, alcune già in essere ed altre nuove, che riguardano ambiti fondamentali per il futuro dell’intero territorio provinciale e per molti versi dell’intera regione.
Il “NEXT GENERATION CAPITANATA” intende perseguire gli obiettivi strategici del territorio di Capitanata nell’alveo delle sfide, delle missioni e degli ambiti tematici di intervento dettati dal Piano nazionale di ripresa e resilienza, con proposte inerenti i seguenti argomenti: Digitalizzazione, innovazione e competitività del sistema produttivo; Rivoluzione verde e transizione ecologica; Infrastrutture per la mobilità; Istruzione, formazione, ricerca e cultura; Equità sociale, di genere e territoriale; Salute.
I tecnici delle varie Amministrazioni, come già richiesto ai partecipanti al Tavolo Istituzionale, individueranno  con la conoscenza del territorio e la professionalità un sistema di progetti, che deve guardare alle risorse del Recovery, ma anche a tutti gli altri finanziamenti europei e regionali.
Nel suo intervento il Presidente della Provincia di Foggia, Nicola Gatta ha ribadito che bisogna trasformare le idee in progetti, seguendo le linee dettate dall’Europa che sono principalmente la digitalizzazione e l’attenzione all’ambiente che unitamente ad altre misure, sono importanti opportunità da cogliere per la ripresa.. L’obiettivo principale dei progetti da realizzare è creare posti di lavoro e la grande sfida è riuscire a saper spendere correttamente il denaro del Recovery. Il documento, che verrà eleborato sarà inviato alla Regione ed al Governo.