The news is by your side.

VACCINI 79 E 78ENNI, CORSA IN FARMACIA MA IL SISTEMA WEB È PRESO D’ASSALTO

403

Nelle farmacie è già corsa alla prenotazione per i vaccini riservati alle fasce d’età tra i 60 e i 79 anni. Numerosi i clienti che chiedono di essere inclusi nella lista, ma il sistema è ancora bloccato. Si parte dai 79enni e 78enni che solo dalle 14 potranno essere registrati. La corsa, tuttavia, ha un effetto ritardato. Ovvero le prenotazioni porteranno alla vaccinazione dal 12 aprile prossimo. Dopo 79enni e 78enni toccherà alle altre età le cui “domande” saranno sbloccate di giorno in giorno.

IL PORTALE IN DIFFICOLTÀ

Il portale «La Puglia ti vaccina», per le adesioni alla campagna vaccinale è online e già alle 14 erano in «coda» 1.738 persone con un’attesa per accedere di circa 8 minuti. Sul sito è possibile trovare ogni informazione riguardo la campagna vaccinale anti Covid e conoscere il proprio giorno e la propria sede per la somministrazione del siero. In Puglia, infatti, non ci si dovrà prenotare per sottoporsi all’inoculazione, per le persone da 79 a 60 anni in buona salute il sistema sanitario regionale definisce automaticamente il calendario di offerta vaccinale, procedendo in ordine di anzianità e sulla base della disponibilità dei vaccini. Chi vuole vaccinarsi deve soltanto accedere al portale e confermare la propria adesione per visualizzare data e luogo dell’appuntamento. Oltre alla piattaforma lapugliativaccina.regione.puglia.it ci sono il numero verde 800.71.39.31 o le farmacie.

I RITARDI

Bisognerà fare in fretta visto l’andamento registrato sinora per la categoria over 80. Sinora hanno usufruito di almeno una dose 184.417 anziani su 293.845. Si tratta del 62% dell’intera classe. È lontano il target comunicato da Michele Emiliano (governatore) e Pier Luigi Lopalco (assessore alla Sanità): «Entro marzo tutti gli over 80 saranno immunizzati». L’obiettivo, a conti fatti, è irrealizzabile e le promesse come spesso accade si trasformano in slogan.

I RISULTATI

In Puglia le dosi somministrate (alle ore 6 del 29 marzo 2021) sono 572.007 a fronte dei 681.305 vaccini consegnati. Le scorte indicano 109 mila dosi non somministrate e in giacenza. L’intento è lavorare affinché si possa immunizzare quanta più gente possibile in minor tempo.

A FOGGIA

Inizia al Policlinico Riuniti di Foggia la campagna vaccinale per oltre 600 pazienti vulnerabili, come quelli in trattamento dialitico (emodialisi e dialisi peritoneale), i portatori di trapianto renale ed epatico o candidati al trapianto, talassemici ed oncoematologici. In particolare, i pazienti in trattamento dialitico di Foggia e di Lucera riceveranno il vaccino nei rispettivi centri dialisi, mentre le altre categorie fragili saranno immunizzate direttamente negli ambulatori vaccinali dell’ospedale Colonello D’Avanzo. «È un passaggio importante nel contrasto alla pandemia» – ha dichiarato il commissario straordinario del Policlinico Riuniti di Foggia Vitangelo Dattoli (il primo a essersi vaccinato a dicembre scorso). «L’operazione – aggiunge – è una tangibile testimonianza dell’integrazione tra le varie strutture e rappresenta soprattutto l’estrema attenzione del Policlinico Riuniti ai pazienti più vulnerabili».

IN CAPITANATA DOSI A DOMICILIO PER I PICCOLI COMUNI

Per agevolare la vaccinazione anti Covid delle persone di età compresa tra i 70 e i 79 anni e che vivono in piccoli comuni della provincia, la Asl di Foggia ha organizzato sedute straordinarie direttamente sul posto, come già fatto per le persone ultraottantenni. Pertanto – informa una nota – non dovranno recarsi in farmacia o prenotare al numero verde o sul sito, ma saranno chiamate direttamente dalla ASL, le persone di età compresa tra 70 e 79 anni residenti nei comuni di: Accadia, Alberona, Anzano di Puglia, Ascoli Satriano, Biccari, Bovino, Candela, Carapelle, Carlantino, Carpino, Casalnuovo Monterotaro, Casalvecchio di Puglia, Castelluccio dei Sauri, Castelluccio Valmaggiore, Castelnuovo della Daunia, Celenza Valfortore, Celle di San Vito, Chieuti, Deliceto, Faeto, Ischitella, Isole Tremiti, Lesina, Mattinata, Motta Montecorvino, Monteleone di Puglia, Ordona, Orsara di Puglia, Panni, Peschici, Pietramontecorvino, Poggio Imperiale, Rignano Garganico, Rocchetta Sant’Antonio, Rodi Garganico, Roseto Valfortore, San Marco la Catola, San Paolo di Civitate, Sant’Agata di Puglia, Serracapriola, Stornara, Stornarella, Volturara Appula, Volturino, Zapponeta.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright