The news is by your side.

FOGGIA/ BRACCIANTE AMMAZZATA A ORTANOVA, IL PRESUNTO ASSASSINO S’IMPICCA IN CELLA

191

Si è suicidato nel carcere di Foggia Gerardo Tarantino, di 46 anni, il presunto assassino di Tiziana Gentile, di 48, bracciante agricola uccisa il 26 gennaio scorso all’interno del suo appartamento ad Orta Nova (Foggia). L’uomo si è impiccato nel bagno della sua cella. Era sottoposto a sorveglianza a vista, come aveva chiesto il suo difensore l’avvocato Michele Sodrio, quando pochi giorni dopo il suo arresto tentò una prima volta di togliersi la vita. Gennaro Tarantino venne fermato dai carabinieri nelle scale dell’appartamento della donna subito dopo aver commesso il delitto. Aveva ferite d’arma da taglio sulle mani e gli abiti insanguinati. Quando venne portato in caserma per il fermo compì — affermò il suo legale — gesti di autolesionismo. E’ il secondo suicidio in meno di una settimana nelle carceri pugliesi.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright