The news is by your side.

VIESTE/ LE ATTIVITÀ DI CONTROLLO DELLA POLIZIA LOCALE – SEQUESTRATO UN CONTRASSEGNO INTESTATO A PERSONA DECEDUTA ED ANCORA UTILIZZATO.

1.649

Il  Contrassegno Unificato Disabili Europeo (CUDE) serve a migliorare l’altrimenti difficile circolazione e sosta delle persone con disabilità alla guida che vogliano muoversi in auto.

Il contrassegno è strettamente personale e non è vincolato ad uno specifico veicolo. Può essere utilizzato in tutte le automobili usate per il trasporto della persona disabile, a prescindere dalla titolarità di una patente di guida o dalla proprietà di un veicolo. Naturalmente, deve essere usato solo ed esclusivamente se l’intestatario del contrassegno è a bordo: alla guida o accompagnato da terzi.

Per i titolari di C.U.D.E. sono previste agevolazioni e precisamente:

–              Non sono tenuti all’obbligo del rispetto dei limiti di tempo se lasciati in sosta nelle aree di parcheggio a tempo determinato.

–              Circolazione e sosta, purchè ciò non costituisca grave intralcio al traffico, nel caso di sospensione o limitazione della circolazione, o quando sia vietata o limitata la sosta.

–              Circolazione e la sosta sono consentite nelle «zone a traffico limitato» e «nelle aree pedonali urbane», qualora è autorizzato l’accesso anche ad una sola categoria di veicoli per l’espletamento di servizi di trasporto di pubblica utilità. Nel nostro territorio, per i titolari di CUDE è necessario compilare un modulo per consentire l’inserimento della targa del veicolo nel database informatico.

Si stima che in Italia, su circa  2 milioni di contrassegni rilasciati, possano essere circa 200 mila i permessi legati a persone decedute ancora in mano a parenti.

Anche a Vieste la Polizia Locale sta effettuando accertamenti sull’utilizzo dei contrassegni. Nel corso di tali controlli, gli uomini della Polizia Locale hanno accertato che una persona utilizzava il contrassegno intestato ad un parente defunto e pertanto lo hanno immediatamente posto sotto sequestro.

L’esito delle operazioni è stato tempestivamente comunicato al Sindaco Avv. Giuseppe NOBILETTI.

Le attività di controllo stanno dando ottimi risultati continua il Comandante della Polizia Locale, Avv. Caterina CIUFFREDA che confida nella collaborazione di tutti.

Il Comandante

Comm. Capo Avv. Caterina CIUFFREDA


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright