The news is by your side.

Calcio: l’Atletico Vieste ha più di un piede in Promozione

3
Con la vittoria nello scontro diretto sul Virgilio Maroso Candela, l'Atletico Vieste ora comanda la classifica con 10 punti di vantaggio sulle inseguitrici, quando mancano solo 5 giornate al termine.
La sconfitta della Viestese complica ancor più la pratica "salvezza"

 

Risultati giornata 26 ( 04/03/2007 )
 Matinum Arpifoggia  0-2
 Audace Barletta Atletico Bovino  0-0
 Città di Terlizzi Azzurra Atletico Foggia  2-4
 Margherita Sport R. Castriotta Manfredonia  1-0
 Atletico Modugno Real Barletta  3-2
 Nuova Daunia Foggia Torremaggiore Calcio  5-5
 Ascoli Satriano Viestese  1-0
 Atletico Vieste Virgilio Maroso Candela  3-0

1 Atletico Vieste 64
2 Virgilio Maroso Candela 54
3 Atletico Bovino 50
4 R. Castriotta Manfredonia 44
5 Torremaggiore Calcio 42
6 Atletico Modugno 41
7 Real Barletta 37
8 Ascoli Satriano 36
9 Atletico Foggia 34
10 Audace Barletta 31
11 Margherita Sport 31
12 Arpifoggia 29
13 Matinum 25
14 Viestese 24
15 Nuova Daunia Foggia 10
16 Città di Terlizzi Azzurra 4

 

PRIMA CATEGORIA – GIRONE A

Atletico Vieste – V.Maroso Candela 3 – 0

ATLETICO VIESTE: Bua, Melchionda, Sollitto, Cinque, Piracci, Silvestri (dal 77′ Di Giovanni), Augelli R., Ducange, Gentile (dal 86′ Azzarone), Gualano, Scarano (dal 64′ Cariglia). All: Mimmo

V.MAROSO CANDELA: Catto, Palmiotto, Totaro, Crisantino, D’Aniello (dal 64′ Angerame), Fiorilli, Bozza (dal 46′ Pierri), Cesa (dal 25′ Saracino), Ciccone, Pelullo, Cappiello. All: Ciccone

ARBITRO: De Benedictis di Bari

RETI: al 38′ Gentile, 53′ Augelli R., 85′ Gualano

NOTE: espulso al 15′ Fiorilli per fallo ultimo uomo

 

E’ stata una giornata davvero indimenticabile, emozioni a raffica per i tantissimi tifosi accorsi al “Riccardo Spina” per incitare la squadra, i giocatori consapevoli dell’importanza della gara non hanno tradito le attese giocando una grande partita, praticamente è stata la vittoria più bella della stagione, la 14ˆ vittoria consecutiva.

Toccava al Candela l’iniziativa del gioco, il Vieste doveva limitarsi a controllare la gara e sfruttare il contropiede, al 12′ su bella incursione di Silvestri arrivava il gol di Rocco Augelli annullato inspiegabilmente dall’arbitro che si è inventato di sana pianta un fuorigioco.

Poi al 15′ Fiorilli fermava con la mano una irresistibile azione di Rocco Augelli e veniva espulso, da quel momento il Vieste prendeva il sopravvento e diventava devastante in tutti i settori del campo.

Al 24′ Rocco Augelli si presentava in area e tirava a colpo sicuro, il portiere ribatteva e Gentile al volo tirava a rete ma catto si superava ancora.

Al 38′ Rocco Augelli davvero incontenibile riusciva a liberarsi del suo controllore e tirava a rete, Catto respingeva il tiro e Gentile arrivava come un falco a depositare il pallone nel sacco.

Il meritato vantaggio scatenava il tripudio sulle tribune con cori incessanti e colori di ogni genere.

Nella ripresa Vieste ancor più determinato e Candela messo alle corde sul piano tecnico ed atletico, da citare il duello tra il bomber Ciccone ed il giovane Fiorenzo Piracci, ha trionfato lo stopper viestano che ha “annullato” il grande cannoniere ed ha suggellato la sua grande prestazione.

Il Vieste ha dilagato e quindi ha segnato ancora, al 8′ Gentile si inventava un passaggio per Rocco Augelli che con uno scatto felino bruciava tutti sul tempo ed infilava il portiere del Candela.

La gara continuava a regalare emozioni, prima Rocco Augelli al 24′ sfiorava il gol, poi al 35′ Gualano dalla lunga distanza colpiva la traversa.

Al 40′ azione da manuale del calcio, Maurizio Gentile conquistava la palla a centrocampo e dopo una galoppata riusciva ad imbeccare con un grande traversone l’accorrente Gualano che al volo di sinistro gonfiava la rete.

Poi la grande festa, le grandi emozioni dei tifosi che hanno incitato la squadra salutando con largo anticipo il ritorno del Vieste in promozione dopo 15 anni.

                                                 Michele MASCIA