The news is by your side.

L’amore per la natura ed il creato s’impara in parrocchia.

8

Da un recente sondaggio di un quotidiano nazionale, è stato evidenziato che molti sacerdoti hanno invitato i fedeli a non utilizzare le macchine durante la Quaresima appena trascorsa e molte parrocchie hanno promosso e sostenuto la raccolta differenziata.

Così, mentre il pianeta si surriscalda sempre più e gli inverni rigidi vengono meno, le parrocchie si riscoprono ecologiche ed evidenziano che il mancato rispetto verso il Creato è un grave peccato, mentre i Vescovi italiani «inventano» la Giornata del Creato che già dallo scorso anno viene celebrata in tutta la Chiesa italiana il primo settembre. Con una punta di orgoglio nella Parrocchia del SS. Sacramento di Vieste queste cose si erano già capite già dal lontano 1987 e fu proprio in una sera fredda d’inverno che chi scrive ideò di rendere grazie a Dio per quello che abbiamo ricevuto con la «Festa della Natura e del Creato» da celebrare ogni anno nel mese di aprile. L’idea nacque nell’osservare dei ragazzi che, tristemente «soddisfatti», si divertivano a lanciare sassi contro un gattino spaventato ed affamato che correva in cerca di un rifugio.Questa proposta trovò l’appoggio ed il plauso del consiglio di Azione Cattolica che ogni anno ha sostenuto questa iniziativa e che in venti anni ha accolto anche personalità importanti come la presidente regionale del Wwf, il responsabile delle Oasi di Torre Guaceto, il dirigente provinciale del Corpo Forestale dello Stato, il dirigente provinciale di Legambiente e della Lipu, e tante altre personalità. Con le varie occasioni inoltre,e con il contributo del Comune di Vieste, sono state messe a dimore diverse piante di pino d’aleppo e che oggi formano una piccola pineta posta sulla scarpata che va verso il porto. Quest’anno avremo come ospiti il sindaco di Vieste e il presidente del Parco Nazionale del Gargano che, stuzzicati da domande interessanti e provocanti, daranno le loro risposte.

Ci incontreremo dunque la mattina del 15 aprile alle ore 9,30 per la celebrazione della Messa e la benedizione del Creato che avverrà sulla piazzetta della Chiesa Parrocchiale. Subito dopo saranno poste in vendita piantine benedette il cui ricavato verrà devoluto per beneficenza. Seguiranno giochi all’aperto per i ragazzi con premi per tutti i partecipanti.

La sera alle ore 20,00 il galà della canzone ecologica, con il talento musicale di ragazzi e giovani, chiuderà questa tradizionale festa.

Bartolo Baldi


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright