The news is by your side.

Vertenza Pizzomunno, i sindacati chiedono garanzie per i lavoratori

2

In riferimento alla vertenza occupazionale del Pizzomunno Palace Hotel Vieste, le segreterie provinciali di Filcams-CGIL e Fisascat-CISL hanno inoltrato, in rappresentanza di tutti i lavoratori, una comunicazione alla direzione aziendale della Valtur, la società che ha in gestione la struttura alberghiera, trasmessa per conoscenza anche al Sindaco di Vieste Ersilia Nobile.

 «In riferimento alle determinazioni che dovranno essere assunte in merito alle assunzioni del personale del sito in oggetto — si dice nella nota — con la presente informano codesta Direzione Aziendale che nel corso dell'assemblea di tutti i lavoratori svolta in data 30 aprile u.s. sono emerse le difficoltà ed i disagi in cui versano gli ex dipendenti del sito in questione».

«Le organizzazioni sindacali, al fine di agevolare una trattativa che mira alla salvaguardia sia degli interessi legati all'imminente apertura del sito che all'occupazione, ribadiscono quanto già anticipato nel corso dell'incontro svolto presso l'Amministrazione Comunale in data 23 aprile u.s.».

«Fermo restando il mantenimento di tutti i livelli occupazionali senza eccezione alcuna, — si spiega — le scriventi aderiscono alla richiesta aziendale di realizzare degli stage formativi prima dell'inizio della stagione estiva per quelle figure professionali che l'azienda riterrà più opportuno. Si chiede altresì che al personale strettamente stagionale vengano garantiti tutti i diritti acquisiti sia sotto l'aspetto contrattuale che normativo. Pertanto proponiamo l'anticipazione dell'incontro del tavolo tecnico al fine di realizzare un accordo complessivo su tutte le materie».

«Qualora l'azienda fosse impossibilitata ad anticipare la data del 15 maggio p.v. già indicata — conlude la comunicazione — chiediamo di bloccare qualsiasi decisione di merito al fine di agevolare la trattativa sindacale».