The news is by your side.

Omnisport, stop al contenzioso

2

L’annuncio dell’assessore provinciale ai lavori pubblici.

Buone notizie sul fronte dell'utilizzo dell'Omni­sport di Vieste, la mega strut­tura i cui lavori sono cominciati oltre venti anni fa e non sono ancora conclusi, tanto da sca­tenare ire e polemiche, in par­ticolare tra i giovani. A fornire interessanti novità è stato Antonello Summa, l'as­sessore provinciale ai lavori pubblici che si è incontrato a Vieste con alcuni amministratori comunali, tra cui l'assessore Angelo Devita, che è anche consigliere provin­ciale, e la delegata allo sport, Giuseppina Falcone. Summa ha informato che finalmente sono stati definiti i contenziosi con l'impresa che ha realizzato il palazzetto dello sport e che non consentiva la prosecuzione dei lavori. E’stato già conferito in­carico alla struttura tecnica provinciale di predisporre una ricognizione delle opere da completare nell'ambito dell'in­tero Omnisport in modo tale che si possa dar corso, in tempi brevi, al collaudo delle struttu­re. Collaudo indispensabile per poter accedere al funzionamen­to e che è tuttora mancante. L'assessore provinciale ai la­vori pubblici ha anche assicu­rato che, non appena saranno definiti i collaudi, si dovrà su­bito pensare al tipo di gestione da attivare al fine di consentire il reale utilizzo degli impianti. In questo senso saranno poste al vaglio alcune proposte già formulate negli anni passati e che potrebbero garantire una adeguata utilizzazione dell'Om­nisport. Summa si è detto disponibile anche a valutare la richiesta di utilizzo provvisorio del campo di calcio in erba naturale per gli allenamenti dell'Atletico Vie­ste, la locale squadra di calcio che militerà in Promozione il prossimo campionato e che po­trebbe ritrovarsi senza campo perché i lavori di ristrutturazio­ne del "Riccardo Spina", con la realizzazione del terreno di gio­co in erba sintetica, purtroppo sono in fortissimo ritardo, anzi non sono ancora cominciati.