The news is by your side.

Allarme sanitario internazionale

2

E' scattato nei giorni scorsi a Roma, dove era in luna di miele, l'allarme per un americano affetto da una grave forma di tubercolosi. Lo ha detto la direttrice del Centro per il controllo delle malattie di Atlanta, precisando che l'uomo è ora in isolamento. Le autorità Usa sono entrate in contatto con il malato quando era a Roma, ma per varie circostanze non sono riuscite a metterlo sotto sorveglianza medica fino a quando non è rientrato negli Usa con un volo di linea. Ora si stanno studiando provvedimenti per i passeggeri e gli equipaggi degli aerei su cui ha viaggiato l'uomo.
Le persone entrate in contatto con il passeggero americano affetto da una forma iper-resistente di tubercolosi non hanno niente da temere, poiché il rischio di contagio è nullo. Il ministero della Salute contatterà comunque le persone che hanno occupato le due file di poltroncine avanti e dietro al posto occupato sull'aereo dal turista Usa, nonché il personale dell' albergo romano dove ha alloggiato. "Il paziente -spiega un funzionario del ministero- non ha tosse, pertanto non può trasmettere l'infezione attraverso i colpi di tosse, che sono la modalità consueta di trasmissione della Tbc".