The news is by your side.

Dagli Stati Uniti alla Germania, dalla Repubblica Ceca all´Australia c´è un solo coro: “Forza Foggia

3

Da Goppingen a Praga, da Amsterdam a Londra, da New York a Sidney e in molti altri paesi dove vivono e lavorano migliaia di foggiani. La febbre del tifo rossonero, per fortuna innocua, s´è diffusa come il virus della mucca pazza. Tutti davanti ai teleschermi a tifare per il Foggia che domani si gioca la promozione in B al Partenio nella finale playoff contro l´Avellino. Numerose le iniziative per assistere alla partita tutti insieme, chi su Rai Sport Satellite, chi su Rai3 per le zone di Avellino e Foggia, chi attraverso i siti che diffonderanno le immagini oltre oceano.

QUI GERMANIA – Goppingen è una ridente cittadina di 57mila abitanti (tra cui il celebre Jurgen Klinsmaan, ex interista e ct della Germania) legata a Federico II e per questo gemellatasi con la città di Foggia dal 1971. Ottimi i rapporti e frequenti gli scambi di prodotti tipici locali e le visite culturali. Di ieri mattina la notizia ufficiale che a Goppingen, in piazza Foggia, il sindaco ha fatto allestire un maxischermo per consentire a 10mila foggiani (arriveranno anche dalla grande e vicina Stoccarda, distante appena 40 km) e molti tedeschidi soffrire, gioire e magari di festeggiare tutti insieme la promozione in serie B del Foggia. Per l´occasione il sindaco di Goppingen ha invitato il suo collega foggiano, che invece andrò ad Avellino. Ciliberti però si farà rappresentare dagli assessori Raffaele Capocchiano e Lino Del Carmine, già volati ieri in Germania.

QUI PRAGA – Tiferanno Foggia anche nella splendida Praga, la città di Zdenek Zeman, dove il signor Vitale, foggiano purosangue e titolare di un elegante ristorante all´aperto nel centro storico, ha allestito un maxischermo sul quale scorreranno le immagini della finale in onda su Rai Sport Sat.

QUI NEW YORK – Seguiranno la finale anche in molte città degli States, dove vivono intere colonie di foggiani rimasti affettuosamente legati alla propria terra. Un foggiano (nativo di Bovino), residente a New York e titolare di un bar nella Grande Mela, ha piazzato due maxi televisori davanti ai quali si raduneranno almeno 200 cuori rossoneri. Il signor Peppino non farà pagare le consumazioni se il Foggia conquisterà la promozione.

QUI SIDNEY – Domani palpiteranno forte anche i cuori dei foggiani che vivono nella lontana Australia. A Sidney il club ´Santagatesi nel mondo´ (Sant´Agata di Puglia è il paesino del noto cantante Tony Santagata, sangue rossonero) allestirà un maxischermo per trepidare tutti insieme nella viva speranza di festeggiare il ritorno del Foggia in B, dopo dieci anni di C1 e C2.

QUI FOGGIA – E, dulcis in fundo, eccoci nella terra del santuario del tifo rossonero. Dopo il no del sindaco e del prefetto al maxischermo nell´anfiteatro Mediterraneo per motivi di sicurezza e di ordine pubblico; dopo il no al maxischermo nello stadio sempre per gli stessi motivi, ieri su iniziativa dell´Us Foggia che aveva ricwvuto pressioni dalla tifoseria, il prefetto Sandro Calvosa e il questore Salvatore D´Agostino hanno autorizzato l´installazione di un maxischermo di 24 metri quadri nel piazzale antistante lo Zaccheria su cui verrà trasmessa la finale mandata in onda da Rai3. Ci saranno almeno cinquemila tifosi (se non di più) che al termine, in caso di promozione, diventeranno oltre ventimila e tutti insieme formeranno un serpentone che andrà ad accogliere la squadra all´uscita del casello autostradale di Candela.
Fonte: Corriere Dello Sport
Daniele Affatato