The news is by your side.

Provincia, criminalità al centro della discussione

6

Emergenza criminalità e ordine pubblico: sono questi gli argomenti discussi questa mattina nel consiglio provinciale monotematico richiesto dai gruppi consiliari della minoranza AN, UDC e FI. Alla convocazione urgente, sollecitata dopo i fatti di cronaca verificatisi a Foggia nei giorni scorsi, ha preso parte anche Michele Bordo, deputato dell'Ulivo e componente dell'Antimafia che ha annunciato, in apertura del suo discorso, che in autunno l'Ufficio di presidenza della Commissione bicamerale Antimafia svolgerà una missione in Capitanata. Bordo aveva già formalizzato la richiesta di intervento a maggio scorso, ritenendola: "opportuna e urgente, perchè negli ultimi 12 mesi – ha detto lo stesso – abbiamo registrato una serie di segnali di ripresa dell'attività mafiosa, in particolare nel capoluogo. Alla seduta monotematica c'erano anche gli onorevoli Antonio Pepe secondo cui "è importante colpire la criminalità e il suo patrimonio" e Lello Di Gioia che ha posto l'accento "sulle presunte infiltrazioni della malavita nei problemi legati all'ambiente – ecomafia". Ha partecipato anche il senatore Carmelo Morra che ha evidenziato come dinanzi a questo tema così delicato le istituzioni non possono essere assenti. Il consiglio provinciale è stato richiesto dal Capogruppo dell'UDC Bruno Longo che durante i lavori ha proposto l'approvazione di un ordine del giorno da inviare a tutti i comuni della Provincia per la relativa discussione in consiglio. "Bisogna – ha poi concluso Longo – abituare la gente alla cultura della legalità e redigere un progetto educativo anti-omertoso".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright