The news is by your side.

Dimissioni Cimaglia (2)

10

Azione Giovani Pinuccio Tatarella Vieste – Dimissioni Cimaglia: “non è crisi politica, ma crisi della politica”.

Le dimissioni dell’ Assessore Cimaglia devono far riflettere in quanto rappresentano non solo una presunta crisi della Giunta Nobile, ma rappresentano la crisi della politica viestana. In un anno al Governo della città sono state fatte cose significative, Ag è soddisfatta per alcune iniziative da lei proposte come il piano urbanistico per la Chiesola, lo sblocco dei fondi per i lavori a San Francesco, la raccolta differenziata, il piano sociale, ma si deve fare di più e velocemente, specie per i temi concernenti le politiche giovanili. Perciò crediamo che nel caso in cui si faccia un rimpasto lo si faccia subito non nell’ interesse dei partiti ma dei cittadini. L’ anno scorso abbiamo preparato un programma politico ben preciso, il programma per la Giunta e la maggioranza consigliare deve essere una guida ferrea allo stesso modo in cui, ad esempio, i sacerdoti seguono il Messale Romano nelle celebrazioni liturgiche, e per fare ciò riteniamo necessario che la Casa delle Libertà costituisca un Comitato per l’ Applicazione del Programma. Ag nel rinnovare la fiducia al Sindaco Nobile, mette a disposizione le proprie risorse umane. Dicevamo crisi della politica viestana, anche l’ opposizione ha le sue pecche: nonostante il tentativo di costituire il Partito Democratico ognuno se ne va per la propria strada, quindi forte personalismo nell’ azione amministrativa e pressappochismo politico; poi quando si arriva a fare un’ interrogazione sul come, perché e quando piantare le palme in un determinato luogo ( Ds ), vuol dire che l’ opposizione non ha programmi e idee per la città, ma lo sanno che stanno amministrando Vieste non la Repubblica delle Banane? Forse nel loro prossimo programma inseriranno che riusciranno a far fare l’ uovo al gallo.

 

Il Presidente.

Gaetano Zaffarano. 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright