The news is by your side.

Manfredonia, interrogazione di Alleanza Nazionale sul verde pubblico

7

 Il verde pubblico a Manfredonia è diventato giallo pubblico. Tanta è l’incuria da parte dell’Amministrazione comunale che le cosiddette aree destinata a giardini e parchi sono diventate ricettacolo di sporcizia, con l’erba infestante che prevale su fiori e alberi .Quella del degrado del verde pubblico è una delle tante questioni che il comune di Manfredonia non riesce a risolvere, ed è motivo di discussione anche in consiglio comunale dove recentemente il capo gruppo di Alleanza Nazionale, Michelangelo Basta, ha presentato un’interrogazione scritta per conoscere i motivi del degrado in cui versano le zone destinate a verde, e soprattutto per conoscere i criteri di aggiudicazione dell’appalto dei lavori di manutenzione del verde pubblico ad appannaggio della cooperativa Nuova Agriser che a detta dell’esponente alleantino, nulla ha a che vedere con la vecchia Agriser, la quale nel quinquennio 1999/2004, aveva dato lustro al verde cittadino.”Ho avuto grande difficoltà nel reperire documentazione al riguardo – spiega Basta – ma non per inerzia dei dipendenti comunali, ma perché mancano incartamenti. Esiste un certificato di regolare posizione contributiva? Esiste un certificato camerale? E’ stato firmato un contratto? E poi quale criterio è stato adottato nella scelta dell’azienda a cui affidare i lavori di manutenzione? Tutti interrogativi ai quali i nostri amministratori dovranno dare delle risposte senza tergiversare”. Per il consigliere di opposizione la cooperativa Nuova Agriser non ha i requisiti per poter espletare l’incarico. “non vi è alcun contratto, non viè depositata nessuna polizza assicurativa, non vi è certificato di regolare contribuzione, manca un piano di sicurezza sul lavoro, e poi questa ditta non è nemmeno iscritta all’albo delle cooperative. Tutto è illegale”. Basta rincara la dose definendo la cooperativa Nuova Agriser non all’altezza dei lavori di giardinaggio. “per ciò che concerne l’esecuzione dei lavori di manutenzione, nel rispetto di chi lavora, non posso che dirmi dispiaciuto ed imbarazzato nel constatare come il lavoro di potatura degli alberi sia stato fatto in maniera  assolutamente dilettantistica”. Il capo gruppo di An suggerisce di incaricare un perito tecnico al fine di relazionare sulla situazione del verde a Manfredonia. “Anche la potatura è avvenuta  con grosso ritardo, quindi non nel periodo giusto, pertanto chiedo immediatamente un resoconto circa l’esecuzione dei detti lavori e all’assessore competente di verificare meglio gli affidamenti diretti”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright