The news is by your side.

Vieste – USO DEL CAMPO SPORTIVO E LAVORI IN CORSO? LATERZA DOCET!

9

Continua l’esilio sul campo in erba artificiale del "Miramare" di  Manfredonia. A questo esodo quindicinale i tifosi dell’Atletico Vieste sembrano essersi abituati. Il calore umano con cui la squadra viestana viene accolta e seguita dagli amanti del calcio è il lato positivo della vicenda, oltre all'attuale prima posizione in classifica.
A causa del protrarsi dei lavori di sistemazione dell'impianto sportivo "Riccardo Spina" si sono create grosse difficoltà non solo per le gare domenicali ma anche per gli allenamenti settimanali. Inutile sottolineare che le difficoltà sono comuni a tutte le società calcistiche viestane.

Una soluzione ce l'ha suggerita domenica scorsa proprio il campo di Laterza, in una situazione di cantiere di lavori molto simile a quella del "Riccardo Spina". Nella cittadina del tarantino l'immediata costruzione di una recinzione aveva isolato la tribuna dal terreno di gioco in erba artificiale. Un'ulteriore recinzione provvisoria metteva poi in sicurezza il cantiere isolando l'area degli spogliatoi. Il ridimensionamento del cantiere rispetto all'intera area della struttura sportiva permette al Laterza di disputare gare nel campionato regionale di Promozione. La ristrutturazione del campo è completata da un copertura a sbalzo con pilastri in acciaio e pannelli in prefabbricato (la vicinanza con Taranto consente questo tipo di soluzione, difficoltosa per realtà distanti da quest'area industriale).
Una domanda nasce allora spontanea: perché non realizzare subito la recinzione al "Riccardo Spina" dal lato tribuna ed isolare così parte degli spogliatoi per consentire l'utilizzo del terreno di gioco almeno per gli allenamenti?
La sistemazione sul lato del Lungomare Europa potrebbe essere fatta come ultimo intervento.
Con un po' d'ingegno e buona volontà tutto è possibile nel rispetto delle rigide normative sulla sicurezza nei cantieri edili.
Franco Patrone

 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright