The news is by your side.

IL NO ALL’EUTANASIA, UN ASSASSINIO LEGALIZZATO

10

Non ci sta e vuole dire la sua il fotogiornalista Giuseppe Saldutto, 36 anni collaboratore dei maggiori settimanali nazionali: “L’eutanasia legalizzata è il primo passo verso l’omicidio legalizzato,

la magistratura non può credere ai miracoli, ma quanto operato in vita e in morte da Padre Pio da Pietrelcina è una prova che i mirtacoli esistono e che la giustizia terrena non deve mettere a disposizione di famiglie disperate, l’eutanasia legalizzata, perché l’ultima parola è sempre del Signore creatore del cielo e della terra. La sofferenza in terra delle persone colpite e dei loro familiari, sono un avvicinamento alle sofferenze che Gesù Cristo ha patito sulla croce… e che padre Pio e altri santi hanno patito nella loro vita terrena con malattie, traumi e morti… fisiche. Nessuno, dico nessuno può disporre della vita umana, nemmeno la legge. In una Italia dove è stato legalizzato l’aborto, adesso si vuole legalizzare anche l’eutanasia, un omicidio bello e buono riconosciuto… come legale…Questo è un altro passo verso il degrado dell’umanità…il prossimo sarebbe quello di agevolare i suicidi per persone che hanno sofferenze…e che vengono lasciate sole… I miracoli esistono e su questa base non bisogna, mai dire mai…Il tribunale dei cieli ci giudicherà per quanto fatto su questo pianeta, e in questa vita terrena prima del grande passo per la vita eterna… A disporre è il nostro Signore Ognuno si prende le proprie responsabilità morali”.

 

Intervista raccolta da Monica Sales

Fonte Garganopress.net


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright