The news is by your side.

Promozione, l’Atletico Vieste torna rullo compressore e sbanca Trani

17

Il big-match con il Fortis Trani passerà agli annali per l’intensità delle emozioni che ha riservato. Sono stati 90 minuti intensi dove non è mancato nulla.  Atletico Vieste protagonista ad oltranza per il suo bel gioco e per la manovra veloce ed irresistibile, per l’umiltà ed il grande carattere con cui ha saputo stringere i denti nel momento più difficile.

Avvio folgorante con Gentile che al 2′ riesce ad indirizzare il pallone all’incrocio dei pali grazie ad un angolo calciato ad effetto da Scarano, bravo comunque il portiere Amoruso a deviare in angolo.

I padroni di casa si accorgono di un Vieste in palla e frenano l’iniziativa del gioco ma il Vieste è straripante in tutte le zone del campo, grande determinazione di tutti i giocatori che non fanno ragionare i tranesi. Al 22′ arriva il gol del meritato vantaggio, Rocco Augelli davvero incontenibile riesce a bruciare tutti sullo scatto e si presenta solo in area trafiggendo in modo inesorabile il portiere. Poi arriva il diluvio…ma non si tratta della pioggia..è il Vieste a dilagare ovunque costruendo almeno tre azioni da rete in modo nitido…il resto è da immaginarselo..gol sciupati!

Al 34′ Rocco Augelli si scatena e semina il panico, si lasci alle spalle i suoi controllori e porge sul velluto il pallone a Maurizio Gentile solo in area, il bomber abituato a gol molto più difficili sbaglia banalmente. Al 36′ Rocco Augelli di prima intenzione tira a rete ma non sorprende l’attento portiere tranese, è un momento molto favorevole dei viestani che non chiudono la gara e come spesso accade nel calcio arriva puntuale la beffa. Al 42′ Pinto si ritrova tra i piedi un pallone vagante, prima lo addomestica e poi lo scaglia nella porta viestana gelando tutte le legittime aspettative dei viestani. Nella ripresa si teme il ritorno del Trani galvanizzato dall’insperato pareggio ed invece la prima conclusione è di Rocco Augelli al 3′ che impegna il portiere ad una difficile parata.

Al 7′ azione da incorniciare, da centrocampo arriva un preciso traversone che viene intercettato da Maurizio Gentile che al volo lo indirizza all’angolo della porta difesa da Amoruso che assiste impotente ad un gol da cineteca del bomber viestano. Fortis Trani annichilito dal gioco del Vieste, non gli restava che agire con lanci lunghi per guadagnare campo. Al 12′ su un innocuo lancio dalla lunga distanza la difesa viestana molto avanzata si faceva sorprendere. Il portiere De Florio incautamente abbandonava la sua area ed intercettava in maniera scomposta il pallone, l’arbitro irremovibile decideva per l’espulsione ed il Vieste restava in inferiorità numerica.

Michele Mimmo richiamava Antonio Scarano per schierare in porta il giovane Francesco Devita che saliva in cattedra con due parate strepitose, al 15′ 16′ riuscendo ad evitare il gol del pareggio tranese con uno scatto di reni da grande campione.

Al 17′ l’apoteosi…il Vieste anche in inferiorità numerica galvanizzato dalle strepitose parate di Devita non rinunciava al gioco offensivo e con Maurizio Gentile e Paolo Augelli a dir poco grandiosi imperversava nell’area tranese, su una corta respinta il pallone veniva intercettato dall’accorrente Melchionda che non ci pensa due volte, lo colpiva stupendamente al volo e lo insaccava imparabilmente nell’angolo alla sinistra del portiere.

Bellissimo Vieste che si portava sul 1 – 3 anche in 10 uomini d’oro in campo, per il Fortis Trani era la resa..ma al 38′ su un calcio di punizione dal limite l’esperto Lanotte sferrava un tiro velenoso, il pallone reso viscido dalla pioggia non veniva trattenuto dal giovane Devita e finiva in rete. Il Trani reagiva, scuotendosi si riversa a testa bassa nella metà campo viestana. Gli ultimi minuti sono stati intensi, al 44′ Francesco Devita toglienva dall’incrocio dei pali un pallone ai più già parsa in rete. Sulla ribattuta veloce azione in contropiede di Matteo Silvestri il portiere tranese si superava deviando sul palo in modo fortunoso. Questo Atletico non poteva essere beffato ancora una volta e quindi il triplice fischio finale arrivava liberatorio sancendo una meritata vittoria.

Francesco Devita grande protagonista, le sue parate hanno raddoppiato la voglia di vincere del Vieste. Rocco Augelli ha macinato chilometri, ha imperversato sia da destra che da sinistra nelle maglie tranesi terrorizzate da questo incubo della “gazzella”. Augelli Rocco.

Francesco Sollitto hanno giocato alla grande..ma sarebbe oltraggioso non nominare tutti gli altri comportatosi splendidamente. Vieste sempre più capolista con merito di questo campionato.

Michele Mimmo si gode questi momenti. L’Atletico gioca in maniera perfetta, ma dietro questo momento della squadra viestana non si può sottolineare il grande lavoro che stanno svolgendo gli uomini di Mimmo: Franco Cinque artefice di un’ottima preparazione atletica. Il preparatore dei portieri Franco Triggiani, ottimo il suo lavoro con il giovane portierino Francesco Devita, vero protagonista di questa vittoria dal significato straordinario.

 

Fortis Trani – Atletico Vieste 2 – 3

FORTIS TRANI: Amoruso (dal 69′ Elia), Scaringi (dal 69′ Cervello), Ziri, Lattanzio, Melillo (dal 69′ Terrone), Ciardi, Pinto, Orlino, Borrelli, Lanotte, Carelli. All: Savoni

ATLETICO VIESTE: De Florio, Melchionda, Sollitto, Cinque, Pappano, Silvestri (dal 88′ Cariglia), Augelli Rocco, Ducange, Gentile, Gualano, Scarano (dal 57′ De Vita). A disposizione: Piracci, Mastromatteo, Calì, Patrone, Gravinese. All. Michele Mimmo

ARBITRO: Simone di Lecce

RETI: al 22′ Rocco Augelli, 42′ Pinto, 52′ Gentile, 62′ Melchionda, 83′ Lanotte

NOTE: espulso al 57′ De Florio

                                                Michele Mascia


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright