The news is by your side.

Vico, Il sindaco Damiani: “vogliamo caratterizzarci per gli appuntamenti di grosso richiamo”

5

Dal S. Valentino, ai presepi, ai funghi, al cinema, alle rassegne teatrali.Siamo sin­ceramente convinti che solo attraver­una seria e mirata politica di promo­zione del territorio si possano attivar­meccanismi significativi di crescita com­plessiva e di sviluppo socio-economico. Sono le nostre peculiarità, del resto che in qualche modo ce lo impongono turismo, agricoltura, artigianato devono compenetrarsi con le straordinarie op­portunità e primati culturali, storici e – ambientali che la nostra comunità pos­siede. Crediamo che investire in questo sen­so sia una scelta doverosa, specialmente in un contesto forse un po' troppo abi­tuato all'ordinaria amministrazione. Vorremmo realizzare una politica am­ministrativa che metta in campo pro­getti nuovi e coraggiosi, e che sia attenta e sensibile alle esigenze culturali dei cittadini. La valorizzazione dei vari momenti dell'anno legati al nostro folklore e alla nostra tradizione, come il Natale, S. Valentino, la Settimana Santa, la sta­gione estiva e la Mostra dei funghi di fine ottobre, costituisce, a nostro avviso, uno degli strumenti fondamentali per riap­propriarsi di un'identità culturale co­mune, di un senso di appartenenza pro­fondo alla storia della nostra città. Ed anche per innescare il meccanismo di una ripresa economica e occupazionale permanente. Su questa linea si colloca il program­ma natalizio 2007, che vede molti ap­puntamenti interessanti. C'è la mostra ­concorso "Presepiamo", ovvero la ri­ scoperta della tradizionale cultura gar­ganica del presepe, che si terrà in parte nella suggestiva cornice del Palazzo del­la Bella, e in parte in forma itinerante lungo "il percorso dei presepi", nella bellissima ambientazione del centro sto­rico ed in tutte le tredici chiese. Ci sono poi i concerti delle Confra­ternite, appuntamento questo inedito e prestigioso. Il coinvolgimento e la valorizzazione delle Confraternite è un intento pro­grammatico che si intende perseguire con convinzione. Il ruolo di depositari di cultura popolare, l'impegno nella cura delle chiese, gli affascinanti rituali fanno delle nostre Confraternite un patrimo­nio unico e prezioso. Altro importante aspetto del Natale 2007 è la riapertura del cinema. C'è sempre stato il cinema a Vico, ed in questi anni in cui si è dovuto farne a meno se ne è sentita la mancanza. Cre­diamo fermamente a1 valore ed all'utilità di una sala cinematografica, sia da un punto di vista strettamente culturale che da un punto di vista di richiamo e quindi di indotto economico. L'invito è quindi quello di visitare Vico del Gargano in queste festività natalizie, con la promessa di un'offerta culturale di assoluta qualità. Insomma un motivo di più per richiamare gente in una cittadina che diventa attrazione e pre­sepe.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright