The news is by your side.

Lettera aperta al ViceSindaco di Vieste

27

Gentile Assessore Saverio Prencipe,
i tanti dissensi e proteste apparsi sul forum di Ondaradio in seguito alla costruzione del “monumento all’indecenza” ribattezzato da alcuni come “scalinata Perotti”, che Codesta Amministrazione – per mano dei suoi stretti collaboratori –ha autorizzato in via Marchese, evidentemente sono valsi solo a far timidamente rimpicciolire il manufatto che continua a turbare ancora la vista del passante e a dare scarsa sicurezza verso il pedone, soprattutto verso i bambini e gli anziani,per aver in  gran parte nascosto la visibilità verso auto in transito. Le cronache degli ultimi  quindici anni hanno già raccontato di tre incidenti  automobilistici avvenuti proprio in quel luogo, nonostante le auto fossero ancora ben visibili. La stessa cosa capitò anche ad una bambina, oggi ragazza,che porta ancora evidenti i segni di quel terribile impatto.
Nel tempo non è stato fatto nulla per evitare tragedie anche maggiori alle persone e lo stesso Consiglio della Parrocchia del SS: Sacramento si fece promotore con una raccolta di firme per cambiare il senso della circolazione stradale o per moderare la velocità. Ma le Amministrazioni Comunali che si sono succedute, non hanno mai dato ascolto alle esigenze di noi parrocchiani e soprattutto dei nostri bambini. Oggi un nuovo duro colpo è stato aggiunto.
Sembra quasi una sorta di sfida: il Comune non ha revocato la sua autorizzazione nonostante fosse  un sacrosanto dovere e il richiedente ha continuato impavido a costruire il suo mostro architettonico. Tutte le altre esigenze, che sono le più giuste e le più vere, al contrario,non sono state tutelate.
Speravamo che quanto da Ella promesso attraverso il forum di Ondaradio non fosse solo una chimera, ma non è stato così ed è per questo che ci sentiamo di essere stati burlati e ne siamo fortemente indignati!!. So che Ella ha mandato subito i Vigili Urbani, ma mi sa dire a cosa è servito se poi non è  stato adottato nessun provvedimento serio ?
In genere, quando si concede una autorizzazione a edificare, è obbligatorio fare salvi gli interessi di terzi. Perché allora questi interessi,che riguardano l’incolumità pubblica e il decoro architettonico, non sono stati fatti salvi?
E’ quanto chiederemo alla Procura della Repubblica, al quale invieremo un dettagliato esposto, dotato di materiale fotografico e firme di cittadini, se quel pericolo e quel disastro architettonico non sarà subito eliminato.

La saluto cordialmente.

Un genitore preoccupato!!


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright