The news is by your side.

Centro Studi Martella: nuovo volume sul parco letterario “Gargano Segreto”

6

Il 3 marzo 2008, a Foggia alle ore 17.00, nella Sala del Tribunale Palazzo Dogana (Piazza XX settembre, ) ci sarà la presentazione del volume di AA.VV. del Centro Studi Martella  “Chiesa e religiosità popolare a Peschici. Itinerari del Parco Letterario San Michele Arcangelo-Gargano segreto”, a cura di Teresa Maria Rauzino e Liana Bertoldi Lenoci, Edizioni Centro Grafico Francescano, Foggia, 2008.
Con questo volume, il Centro Studi Martella vuole dare un contributo di idee sui possibili itinerari storico-artistico-religiosi del "Parco Letterario San Michele Arcangelo- Gargano segreto", che ha visto recentemente la luce sotto gli auspici della Comunità Montana del Gargano e delle fondazioni "Ippolito Nievo" e "Pasquale Soccio".
La Montagna del sole mistica e mitica, che ha fissato da secoli la sua location nella Grotta dell’Arcangelo, ha già ispirato una notevole produzione letteraria da parte di grandi viaggiatori ed intellettuali del Promontorio.
Il tema del V volume della collana "I luoghi della memoria" del  Centro Studi "Giuseppe Martella» di Peschici, curato da Teresa Maria Rauzino e Liana Bertoldi Lenoci, ha consentito la partecipazione di 15 studiosi, dal momento che le chiese, presenti nella cittadina garganica e nel suo territorio, e le manifestazioni socio-religiose ad esse collegate, possono essere studiate dal punto di vista storico-architettonico, storico-iconografico, storico-devozionale e storico-sociale. Tale ampia possibilità di angolazioni interpretative e di lettura ha permesso di ripercorrere la storia di Peschici secondo diverse direttrici che, intersecandosi, si illuminano e si arricchiscono reciprocamente, rappresentando un grande e variegato affresco, uno spaccato emblematico di microstoria pienamente inserito nella macrostoria italiana ed europea.
Teresa Maria Rauzino e Liana Bertoldi Lenoci, curatrici del volume, auspicano che la ricerca storiografica del Centro Studi Martella diventi la  chiave giusta per aprire la porta delle emozioni e l’orgoglio della storia, della cultura autentica, dell’identità del Gargano». 
Uno studio serio e qualificato su uno degli assi portanti dell’identità del sud Italia, con un interessante scandaglio del rapporto tra “saeculum” e “religio”, non privo di un forte richiamo all’attualità, come l’impulso al recupero dell’antica abbazia di Santa Maria di Càlena.
Peschici, perduta nel mare dell’esistenza senza risposta, toccata, a fasi alterne, da eventi felici e tragici,   continua a riporre nel culto antico del santo profeta Elia che libera i suoi poveri, pochi abitanti, dalle cavallette, dalla siccità, dalle malattie e dalle incertezze della vita, la speranza di salvezza o quanto meno la speranza consolatrice di un futuro migliore. I modelli della società di massa e consumistici non hanno ancora scalfito questa realtà, consolidata da secoli: un modo di fare e di essere collegato, nella sua dimensione più profonda, alla misteriosa ricerca di sé, della propria identità, del minimo di garanzia vitale.
PROGRAMMA PRESENTAZIONE 3 marzo, ore 17 Palazzo Dogana Foggia
 SALUTI
– Carmine Stallone (presidente Provincia di Foggia)
– Autorità presenti
 INTERVENTI
– Pasquale Corsi (ordinario di Storia medievale Università di Bari)
– Liana Bertoldi Lenoci (Università di Trieste, autrice e curatrice del volume)
– Teresa Maria Rauzino (presidente Centro Studi Martella, autrice e curatrice del volume)
Coordinerà la serata Gianfranco Piemontese (coautore del volume)
 Saranno presenti gli altri autori del volume: Sergio Afferrante, Gioia Bertelli, Giovanni Boraccesi, Barbara Coletta, Enzo d’Amato, Michele d’Arienzo, Libera Iervolino,  Lucia Lopriore,  Tiziana Luisi, Francesco Granatiero, Michel’Antonio Piemontese, Grazia Silvestri.
In apertura sarà proiettato il CD "Kàlena, lo scrigno chiuso" di Enzo D’Amato.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright