The news is by your side.

Incendi Gargano – Stato dell’arte ad un anno dalla tragedia

30

–    A quasi un anno dal tragico incendio che il 24 luglio scorso distrusse il Gargano, l’attuale stagione turistica purtroppo è ancora fortemente compromessa;
–    Gli operatori turistici lamentano un notevole calo di presenze, le centinaia di ettari di pineta e di Parco andati in fumo, ovviamente, non si sono ancora ricostituiti;
–    Molte delle strutture distrutte e danneggiate dalle fiamme l’anno scorso non sono ancora tornate completamente operative; –    Purtroppo per cause mai comprese e che hanno causato solo inutili polemiche politiche, la Regione Puglia ha perso i finanziamenti europei che potevano essere destinati al sostegno della riqualificazione ambientale e degli operatori turistici danneggiati;
–    Nel corso dell’ultimo anno risulta che siano stati stanziati finanziamenti statali e regionali per sostenere la rinascita del Gargano;
–    Negli ultimi mesi abbiamo constatato che la Regione Puglia ha attuato sui media nazionali e locali una pianificazione pubblicitaria mirata a stimolare la presenza turistica sul Gargano;
SI INTERROGANO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA E GLI ASSESSORI AL TURISMO E ALL’AMBIENTE PER SAPERE:
–    A quanto ammontano i finanziamenti statali e regionali convogliati a vario titolo sul Gargano e quale sia il loro stato di impegno e di spesa;
–    Quale sia ad un anno dagli incendi la situazione delle strutture danneggiate: quante di esse sono state ricostruite, quante vanno ancora ricostruite e quante e quali di esse abbiano beneficiato di fondi pubblici;
–    Quale sia allo stato attuale la situazione di rimboschimento nelle zone danneggiate dalle fiamme;
–    Quale sia ad oggi l’effettiva situazione delle presenze turistiche sul territorio e che percentuale di flessione ci sia stata rispetto agli anni precedenti;
–    Quali siano i termini della pianificazione pubblicitaria disposta dalla Regione Puglia e in quale arco di tempo si svilupperà;
–    Se la Giunta non ritenga, ad un anno di distanza da quei tragici eventi, di riferire in Consiglio Regionale.

Massimo Cassano


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright