The news is by your side.

Regione, il PD “blinda” Vendola

18

Nonostante la sconfitta nella corsa alla segreteria nazionale. Emiliano: “con NIchi il percorso continua”.

 

Il giorno dopo la sconfitta al congresso nazionale di Rifondazione comunista, dove era in corsa per la segreteria ma è stato sconfitto con otto voti di scarto dall’ex ministro del Lavoro, Paolo Fer­rero, Nichi Vendola (142 a 134) non subisce aggres­sioni dalla sua maggioranza in Puglia dove guida la Regione. Dal centrosinistra giungono dichiarazioni rassicuranti circa la tenuta della coalizione e il ri­spetto del patto di governo sottoscritto nelle ammi­nistrazioni comunali. Il segretario regionale del Partito democratico e sindaco di Bari, Michele Emiliano, spiega: «Il labo­ratorio pugliese con Nichi continua. Nessun proble­ma. Anzi, l’azione amministrativa del presidente della Regione si rafforza». E sul piano delle intese per la prossima campagna elettorale (a Bari si vota l’anno prossimo), aggiunge: «Rifondazione ha già dichiarato di sostenere la mia candidatura». Diver­so il calibro delle dichiarazioni dell’opposizione di centrodestra alla Regione: per il Pdl Nichi Vendola deve tornarsene a casa. L’Udc si sbilancia in una previsione: Vendola si schiererà con D’Alema.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright