The news is by your side.

Gargano, Piano Strategico – Trasporto su rotaia tutto da rivedere

22

Piano strategico di Area vasta “Capitanata 2020” deve rappresentare una grande opportunità per il Gargano nord”. L’hanno sottolineato i sindaci nel corso dell’ultima riunione del Consiglio delle Istituzioni del Piano che s’è conclusa con il “sì” degli amministratori della Capitanata. Il tema sul quale, più di altri, è stata richiamata l’attenzione da parte dei sindaci del Gargano nord, e non solo, è stato quello della viabilità, che vuol dire: come organizzare un sistema, non invasivo, di penetrazione fino a Vieste, ma nello stesso tempo funzionale sia alla mobilità interna che a quella dei flussi turistici estivi. In cima ai pensieri degli amministratori di Rodi Garganico e Vico del Gargano c’è quello di riqualificare il trasporto su rotaie. Insieme al sistema stradale e ferroviario, l’altra esigenza – come ha detto il sindaco di Vieste, Ersllia Nobile – è di ampliare la riflessione sul trasporto aereo includendo l’opportunità di finanziare uno scalo aeroportuale del Gargano. In sintesi, c’è un trasporto ferroviario che, oggi, è senz’ombra di dubbio “ingombrante”, non rappresentando più una valida alternativa al trasporto su ruote. Tutto questo non avviene, tant’è che, anche nei periodi di maggiore affluenza turistica, i vagoni della “Garganica” continuano ad essere vuoti, nel migliore dei casi a mettere insieme un numero molto ma molto contenuto di passeggeri, e ciò nonostante le lodevoli iniziative promozionali e il miglioramento del parco macchine da parte della Dirigenza.
I sindaci di Rodi Garganico, Carmine D’Anello, e Vico del Gargano, Luigi Damiani, direttamente interessati in quanto l’attuale tratta ferroviaria attraversa il loro territorio, soprattutto quello vichese.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright