The news is by your side.

Infrastrutture: tante le domande per accedere a fondi europei

22

A pochi giorni dalla scadenza per la presentazione delle domande di finanziamento, l’assessorato alla Solidarietà della Regione Puglia fa il punto sui progetti presentati per richiedere i contributi all’investimento in strutture e servizi sociali. Si trattava del primo avviso pubblico per incentivare gli investimenti nelle infrastrutture sociali. Sono 357 in tutto le domande di finanziamento pervenute, di cui il 25% circa riguarda progetti della linea A (ristrutturazioni e adeguamenti di strutture e servizi già attivi), il 33% riguarda progetti della Linea B (realizzazione di nuove strutture e servizi), e il rimanente 42% riguarda progetti della Linea C (sperimentazioni di servizi innovativi). Circa un terzo dei progetti (117) sono stati presentati da soggetti con sede nella provincia di Bari, ma molto elevata è stata anche la partecipazione dai territori di Foggia e Lecce. Sono 101 i progetti presentati da amministrazioni pubbliche, tra cui prevalgono di gran lunga i Comuni (92 progetti), ma figurano anche le province e le Asl. Dopo i Comuni, i soggetti proponenti più numerosi sono stati le cooperative sociali (76 progetti), seguiti dalle Associazioni non profit (41 progetti), da Ipab ed enti religiosi e congregazioni (24 progetti per parte). I soggetti pubblici potevano richiedere un contributo finanziario di 1 milione di euro per i progetti delle linee A e B, e di 500mila euro per i progetti della linea C; mentre per i soggetti privati e del privato sociale il tetto massimo di contributo erogabile era pari ad Euro 200mila. La dotazione di risorse finanziarie è stata portata a oltre 22 milioni di euro.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright