The news is by your side.

Turisti a raccogliere olive così nasce “l’olio novello” nei fine settimana di novembre

20

Si rinnova sul Gargano i appuntamento con la Festa dell olio nuovo. Aspettando i giorni di festa – dal 5 all’8 dicembre – nei fine settimana di novembre (sabato e domenica) c’è “Frantoi aperti”, un itinerario oléoturistico tra frantoi, agriturismi, ristoranti, musei, piazze e sentieri. L’obiettivo è promuovere la cultura dell’olio extravergine d’oliva a denominazione di origine protetta “Dauno” in abbinamento con le produzioni agroalimentari tradizionali ed il territorio. Numerosi frantoi accoglieranno il pubblico per illustrare le caratteristiche e i segreti dell’olio, uno dei prodotti di eccellenza che caratterizzano questa terra. I ristoranti e gli agriturismi aderenti proporranno “menu dell’olio” a prezzo fisso, mentre i Comuni organizzeranno numerose attività. «Una novità introdotta da questa Festa che giunge alla sua terza edizione – spiega Prencipe – è rappresentata dalla possibilità di raccogliere le olive con i bacchettatori e i raccoglitori; farsi coinvolgere dai canti, dalle chiacchiere, dalle storie e dalle degustazioni di prodotti tipici locali, per andare poi al frantoio, partecipare alla molitura e portare a casa l’olio nuovo».
Ci sarà da mangiare, da bere e anche da dormire, grazie alla collaborazione di numerose strutture ricettive che hanno organizzato specifici pacchetti di soggiorno (wwwfestadellolio.com).


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright