The news is by your side.

Promozione/ Atletico Vieste – Fortis Trani 1 – 0

20

La Fortis Trani aveva costruito il suo sogno di rimontare la classifica con una continuità di risultati impressionanti, 11 partite solo una sconfitta col Cerignola, ben 24 punti che hanno restituito alla squadra di Squicciarini le giuste credenziali per partire favorito in questo testa a testa col Vieste. Il Vieste ha trascorso una settimana davvero rovente rinchiuso nel suo silenzio ma soprattutto nel suo lavoro, per Franco Cinque non è stato affatto facile assumere il nuovo ruolo ma lui lo ha fatto sapendo di poter contare su un gruppo straordinario.
Franco Cinque e tutta la squadra dell’Atletico Vieste con grande senso di responsabilità hanno saputo ancora una volta dare una risposta grandiosa sul campo con una prestazione ineccepibile che ha riempito d’orgoglio la dirigenza.
Vittoria che vale oro e che consente al Vieste di restare sempre in gioco per il secondo posto ora distante di 8 punti.
Gara tiratissima per tutti i 90°, mai si era vista una squadra così grintosa, così combattiva e mai rinunciataria, non era facile affrontare la Fortis Trani scesa al “Riccardo Spina” per fare bottino pieno.
Due squadre che non hanno mai speculato ed hanno giocato un gran calcio, tante, tantissime le azioni da ambedue le parti, tifosi col fiato sospeso sino a quel fischio finale salutato dagli scroscianti applausi del pubblico.
Antonio Scarano mandato in campo dall’inizio ha sfoggiato una prestazione da incorniciare, quanta classe in un giocatore che aspettava da troppo tempo questa considerazione, che dire di Matteo Silvestri che ha corso come un forsennato, nei primi minuti si è presentato con un tiro che è finito sul palo, nella ripresa al 8’ ha concluso splendidamente in rete un assist di Scarano.
Quante emozioni in una gara intensa emotivamente, al 34’ da citare una irresistibile azione di contropiede del Vieste, Silvestri metteva in condizione Scarano di esibirsi in una conclusione acrobatica, splendida è stata la risposta del portiere D’Elia che ha deviato in angolo.
La Fortis Trani non è stata mai a guardare, ha ribattuto colpo su colpo ed al 36’ sembrava aver raggiunto il pareggio, la conclusione di Zaza è stata ribattutta sulla linea di porta dall’ottimo Di Iorio.
Che dire di Pasquale Bua, parate decisive e tanta determinazione a tenere alta l’attenzione della sua difesa ottimamente retta dalla coppia centrale Melchionda-Stellato, ma quello che più si è visto è stata la grande professionalità di tutti i giocatori che hanno giocato per il loro mister..Franco Cinque che alla fine della partita è stato applaudito a lungo dal pubblico viestano accorso numeroso.
Ora che si è voltato pagina bisogna solo credere di più nelle potenzialità di questi ragazzi che non hanno mai tradito le attese.

ATLETICO VIESTE: Bua, Augelli Paolo, Di Iorio, Melchionda, Stellato, Silvestri, Scarano, Ducange, Gentile (dal 29’ st Augelli Rocco), Colella, Gravinese. A disposizione: Lo Muscio, Sollitto, Cariglia, Campaniello, Magaldi, Scirpoli. All. Franco Cinque
FORTIS TRANI: D’Elia, Cannillo, Tursi, Santibanez, Capuano, Fabiano, Ragno, Di Bari, Terrone (dal 32’ st Galasso), Giardino (dal 18’ st Zaza), Magno. All: Squicciarini
ARBITRO: Basso di Taranto
RETE: nel st al 8’ Silvestri
NOTE: ammoniti Gentile, Ducange e Silvestri per il Vieste, Tursi e Capuano per la Fortis Trani

                                  Michele Mascia


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright